Condividi la notizia

#elezioniVENETO2020

Luca Zaia a Rovigo con Matteo Salvini

Lendinara, Lusia e Rovigo le tappe del senatore e leader della Lega per Salvini Premier. L'azienda Inox Tech annuncia: "evidenzieremo il valore della multiculturalità, la ricchezza della diversità e il valore aggiunto della relazione con il sud Corea"

0
Succede a:
ROVIGO - Saranno in piazza a Rovigo verso le 14.30 di martedì 15 settembre il candidato presidente Luca Zaia e Matteo Salvini, leader della Lega per Salvini premier a sostegno della terza elezione a presidente della Regione Veneto Veneto di Luca Zaia, sostenuto da tre liste del panorama Lega, la Lista Zaia, quella Lega, la Lista veneta autonomia.

La visita del senatore Salvini, già segretario federale della Lega Nord e dal 2018 segretario anche del partito collegato che prende il suo nome, sarà occasione di visita, insieme al candidato consigliere per la lista Lega, oggi assessore regionale, Cristiano Corazzari, delle realtà produtti industriali, con la Inox Tech di Lendinara, ed orticole, con le eccellenze di Lusia, dove si fermeranno anche a pranzo.

Dalla multinazionale di Lendinara, appartenente al gruppo industriale SeAH la precisazione: “Inox Tech rimane un’azienda imparziale sul piano politico e totalmente disinteressata alla campagna elettorale in corso per le regionali”.

L'azienda si occupa della produzione di tubi per il settore Oil&Gas, esporta in tutto il mondo e conta un organico di 140 dipendenti. "Non esiste alcuna volontà di entrare nel merito di questioni e scelte politiche - dichiarano dalla Inox Tech - la visita di Matteo Salvini e di Cristiano Corazzari è da intendersi come una volontaria iniziativa della sezione locale del partito, che vuole far conoscere ai propri leader uno degli attori principali del tessuto produttivo polesano”.

L’azienda sottolinea inoltre di essere disponibile in futuro ad ospitare rappresentanti di qualunque schieramento politico così come membri delle istituzioni locali e nazionali che fossero interessati a conoscere più da vicino la propria realtà, che ha radici solide in Polesine ma che fa parte di una multinazionale sudcoreana quotata alla Borsa di Seul, il gruppo SeAH.

Al leader e senatore della Lega illustreremo il nostro modo di lavorare ed evidenzieremo il valore della multiculturalità, la ricchezza della diversità e il valore aggiunto dato dalla relazione con la nostra proprietà sudcoreana, affinchè Inox Tech possa essere portata come esempio, nel suo lavoro quotidiano al Senato e nelle istituzioni nazionali ed europee”.

Guglielmo Ferrarese, commissario provinciale di Rovigo della Lega commenta: "Mentre altri rimangono chiusi nei palazzi, attaccati alla poltrona, Matteo Salvini è sempre presente tra la gente, per sentire e toccare con mano il disagio che stanno vivendo anche i cittadini del Polesine dimenticati da un governo Nazionale che tira a campare.

Un Polesine che reclama l'Autonomia per poter essere al centro di progetti economici. Il popolo Veneto la chiede a gran voce.
La visita di Salvini, dimostra la sua vicinanza alle istanze del territorio
".
Articolo di Lunedì 14 Settembre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it