Condividi la notizia

CURIOSITA’

Il primo giorno di scuola è iniziato col Sindaco autista di scuolabus

Carenza di personale? Nessun problema ci ha pensato il primo cittadino di Giacciano con Baruchella (Rovigo) Natale Pigaiani a guidare il pullmino per portare i bambini a scuola

0
Succede a:

GIACCIANO CON BARUCHELLA (Rovigo) - È successo a Giacciano con Baruchella, dove il primo cittadino ha svolto anche il ruolo di autista del trasporto scolastico mettendosi alla guida di un pullmino per accompagnare i bambini nel primo giorno di scuola, naturalmente con tutte le precauzioni anti Covid.  Scongiurato il problema del numero esiguo degli allievi, dato che l'emergenza sanitaria richiede classi poco numerose, l’anno scolastico è iniziato regolarmente anche nel piccolo comune sparso altopolesano. Con una sorpresa: il sindaco Natale Pigaiani si è messo alla guida dello scuolabus assicurando il trasporto di fronte alla momentanea carenza di personale. Con la riduzione della capienza di trasporto, si rendono necessari due giri per portare a scuola tutti gli alunni ma, alle 7,55, grazie al Sindaco-autista tutti sono giunti puntualmente presentati all’entrata.

Ad ogni fermata dello scuolabus, c’era la presenza di un adulto e prima di salire è stata effettuata la rilevazione della temperatura. Gli studenti hanno collaborato rimanendo disciplinatamente seduti al loro posto.

Anche in occasione del primo giorno di scuola, l'amministrazione comunale rinnova l’appello affinché si presentino volontari per accompagnare gli studenti sul pulmino.

“comunque, è andato tutto per il meglio”, riferisce soddisfatto Pigaiani che ricorda come l'amministrazione comunale si era attrezzata nelle scorse settimane di tutto il necessario per garantire la serena ripartenza della scuola, comprese le mascherine di tipo chirurgico per tutti gli allievi (al momento non è consentito l'uso di quella di stoffa). A tutti comunque si raccomanda l'ordine e la pulizia nello smaltimento delle mascherine, che non dovranno essere gettate ovunque. Primarie e medie, inoltre, sono dotate ciascuna della propria entrata e della propria uscita, con tanto di tensostruttura per l'accoglienza.

“Il dopo scuola invece, precisa il Sindaco,  sarà organizzato solo con un numero sufficiente di interessati e potrà essere effettuato nella Scuola dell'infanzia S. Giuseppe, con la presenza di un insegnante per l'assistenza allo svolgimento dei compiti per casa.

L’esperienza di autista di scuolabus cosa le ha insegnato?

“Che i nostri ragazzi sono meravigliosi, risponde il Sindaco, guidare quel pullmino è stato uno spasso e, comunque, resto sempre a disposizione”.

Non meraviglia più di tanto perché già al tempo del lockdown il primo cittadino, che è considerato dai compaesani un vero e proprio tuttofare, si era prodigato in prima persona per la consegna dei buoni alimentari in tutto il territorio comunale (LEGGI ARTICOLO). 

Ugo Mariano Brasioli

Articolo di Martedì 15 Settembre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it