Condividi la notizia

ELEZIONI COMUNALI

Lucia Pozzato: “La bretella è un progetto partito con la giunta di Mirella Zambello”

La candidata sindaco di Villadose (Rovigo) mette i puntini sulle "i" sulla paternità del progetto della bretella tra la regionale 443 e via Serafino Zannaro

0
Succede a:
VILLADOSE (Rovigo) - “L'ordinario cabotaggio amministrativo della giunta uscente, con la pretesa di far passare per strabilianti opere di manutenzione più che normali, fa quantomeno sorridere, se si pensa che sono state opere avviate dalle amministrazioni guidate da Mirella Zambello, ora assessore al sociale a Rovigo". Così Lucia Pozzato, candidata sindaco di Villadose, che specifica quali sono i meriti o meno dell'amministrazione uscente.  

"Un esempio lo è la bretella di collegamento tra la strada regionale 443 e via Serafino Zennaro”. ”A dimostrarlo il percorso di ricerca dei finanziamenti che hanno portato al concorso del consorzio rifiuti, avviato sempre da Zambello per la realizzazione della bretella. Una strada necessaria per migliorare la vita di tutti i giorni dei villadosani, sia per deviare dal centro del paese i camion e il traffico pesante diretto alle discariche, sia per  creare un collegamento più agile nel raggiungere il Palazzetto dello Sport, nel frattempo realizzato dalla Fondazione Cariparo”.

“Tanti anni per realizzare un’opera di tale importanza, dimostra come la giunta uscente, abbia amministrato Villadose col freno a mano tirato“. Evidenzia Pozzato.

 “Ma la lista dei finanziamenti ottenuti e dei lavori avviati, durante i miei mandati, sono stati progettati per dare delle risposte alla collettività - interviene Mirella Zambello - solo per fare alcuni esempi, i 1.250.000 euro dalla Regione per le scuole, via S. Zennaro tutta a carico di Veneto Strade con marciapiedi e pista ciclabile fino a Palazzetto dello Sport, questo a totale carico della Fondazione Cariparo, esclusa area e urbanizzazione, per casa di riposo con accordo di programma con Ditta Orizzonte a totale carico dei privati, contributi della Regione per i miglioramenti della viabilità sulla SR 433 sugli incroci con via Liona e con via Verdi”. 

Concludendo: “Per la  rotatoria maldestra della Cagna realizzata a totale carico del comune non si è capito perché una quota parte dei fondi pubblici non sia pervenuta dalla Regione, trattandosi di un intervento realizzato su una strada regionale, politicamente in linea con l’amministrazione uscente”. Commenta Pozzato.

Nel concludere Mirella Zambello precisa: ”Le nuove scuole sono  l'opera pubblica più importante mai realizzata a Villadose, praticamente finanziata senza gravare sul bilancio ordinario del comune(Con Fondi della discarica+contributo regionale) .Questo per dire che è completamente falso che siano stati eseguiti lavori fuori bilancio che non sarebbero stati autorizzati dagli uffici preposti, perché sono stati realizzati secondo piani di investimento approvati, anche se  talvolta i pagamenti dovevano essere ritardati per il rispetto del patto di stabilità e l'arrivo dei contributi esterni”.
Articolo di Martedì 15 Settembre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it