Condividi la notizia

#elezioniVENETO2020

L'ex ministro dei trasporti Danilo Toninelli in visita a Rovigo per specificare l'inefficienza delle linee ferroviarie

Il rappresentante nazionale del movimento 5 stelle, insieme ad Elena Suman di Adria (Rovigo) è sceso nel capoluogo di provincia per specificare quanto ancora c'è da fare per il Polesine in termine di rete trasporti

0
Succede a:
ROVIGO - Oggi giovedì 17 settembre in visita a Rovigo, Danilo Toninelli che con Elena Suman del Movimento Cinque Stelle vuole denunciare la situazione critica della viabilità su rotaia di Rovigo

La candidata consigliere regionale Elena Suman, alla luce del piano territoriale dei trasporti appena approvato a livello Regionale, denuncia che nell'allegato, il Polesine è stato coinvolto in un'unica clausola che interessa la sola velocizzazione della tratta Adria - Chioggia.( A3.2 , allegato B dgr nr. 1376 )


A Rovigo non ci sono linee ferroviarie Regionali efficienti e quelle poche obsolete esistenti, sono oggetto di continui tagli nelle percorrenze, creando grandissimi disagi per i pendolari. La linea Verona-Rovigo-Chioggia, solo per fare un esempio, è stata classificata da Legambiente, come una delle dieci peggiori linee ferroviarie d'Italia

Danilo Toninelli conferma che nella documentazione a livello governativo sono stati stanziati fondi per le tratte ferroviarie.

Nonostante questo, il territorio del Polesine è completamente abbandonato. Per le infrastrutture sono stati previsti ampliamenti solo nel nord del Veneto.

Tra gli ultimi atti  fatti a fine luglio 2019 da ministro delle infrastrutture, Toninelli ha portato al comitato interministeriale di programmazione economica, una infinità di opere da sbloccare, anche di natura ferroviaria.


Non solo il contratto della Rete Ferroviaria è stato finalmente sbloccato e aggiornato, ma sono stati anche stanziati i soldi. Purtroppo è assodato che siano i presidenti delle Regioni ad avere ampia discrezionalità per gestire i soldi nelle infrastrutture. Nonostante questo, il territorio polesano è completamente abbandonato.

Danilo Toninelli denuncia in particolar modo la Lega in quanto il loro modus operandi vuole che ove vi siano centri urbani con tanti abitanti, dove è piu' facile poter raccogliere consensi e il bacino dei voti è maggiore, i soldi vengono erogati. Mentre i piccoli centri e le periferie, restano sempre al margine. Ma queste piccole città, Rovigo in primis, devono avere la stesse dignità e gli stessi diritti delle grandi.
Perchè non ci sono cittadini di serie A o di serie B e le risorse non debbono essere gestite per un mero interesse politico
Articolo di Giovedì 17 Settembre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it