Condividi la notizia

CALCIO DILETTANTISTICO

Stadi aperti al pubblico per il prossimo weekend di calcio

La Lega Nazionale Dilettanti specifica che gli stadi in Veneto rimarranno aperti al pubblico nel prossimo fine settimana come specificato dal Dpcm e dall'ordinanza della Regione di un mese fa

0
Succede a:
ROVIGO - A seguito delle numerose e giustificate perplessità manifestate in merito ai chiarimenti sul protocollo per la ripartenza forniti dalla Figc, si ritiene opportuno rimandare a quanto contenuto nel Dpcm del 7 agosto scorso e nella successiva ordinanza n. 84 del 13 agosto scorso della Regione Veneto con oggetto “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da virus – Covid – 19 che al punto 4 (eventi e manifestazioni sportive) ordina:

“E' consentita la presenza del pubblico durante le competizioni e gli eventi sportivi, anche di allenamento, all’interno di impianti sia all’aperto che al chiuso, che garantiscano il contingentamento, il controllo degli ingressi e la permanenza presso la postazione seduta assegnata, nei limiti quantitativi e nel rispetto delle prescrizioni vigenti in Veneto per i cinema e gli spettacoli dal vivo, tra le quali distanziamento interpersonale, sia frontalmente che lateralmente, di almeno 1 metro e, per gli impianti al chiuso, obbligo di utilizzare la mascherina di protezione delle vie respiratorie. In ogni caso, sia per gli impianti all’aperto, sia per gli impianti al chiuso, tutti gli spettatori devono indossare la mascherina dall’ingresso fino al raggiungimento del posto (per i bambini valgono le norme generali) e comunque ogni qualvolta ci si allontani dallo stesso, incluso il momento del deflusso. E’ vietata la presenza di pubblico negli spazi in cui non sia prevista la collocazione su sedute e si possano determinare assembramenti”.

A tale proposito è confermato l’accesso al pubblico alle manifestazioni di sabato 19 e domenica 20. Rimane scontato che eventuali decisioni diverse ad opera di Organi sovraordinati (quali ad esempio la Questura o l’Autorità Sanitaria) dovranno essere rispettate.
Articolo di Venerdì 18 Settembre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it