Condividi la notizia

RUGBY SERIE A

Tre ex rossoblù al Badia con coach Joe van Niekerk

Giovanni Lucchin, Enrico Mario Liut, e Fabio Michelotto che ritorna in biancazzurro dopo una stagione con la FemiCz Rovigo, sono tre rinforzi importanti per la Borsari Badia

0
Succede a:
A sinistra Joe Van Niekerk, in alto Liut, in basso Michelotto a destra Lucchin

BADIA POLESINE (Rovigo) - Circa un mese fa è iniziata la preparazione del Borsari Rugby Badia in vista della nuova stagione sportiva 2020-2021. Con la ripresa degli allenamenti i biancazzurri sono tornati in attività rispettando le linee guida dettate dalla FIR per le limitazioni imposte dall’emergenza Covid-19.

Molte novità in casa Borsari, tra cui, come già annunciato, quella dell’affidare il titolo di head coach al sudafricano Joe Van Niekerk, con l’aiuto di Vittorio Golfetti per la mischia e Andrea Sivieri per la parte atletica.

“Sono molto contento di questa opportunità - spiega Joe Van Niekerk trequarti centro della FemiCz Rovigo - e nella squadra ho trovato un grosso equilibrio tra i ragazzi giovani e le colonne portanti che giocano a Badia già da anni, c’è ovviamente tanto da lavorare. Gli allenamenti fino ad oggi sono andati molto bene, da poco è uscito il giorno di partenza del campionato e dunque ora possiamo iniziare a programmare tutto al meglio.

Per la stagione, ciò che vogliamo io e lo staff, è sicuramente tirare fuori il meglio dai nostri giocatori e facendo questo sicuramente i risultati arriveranno”. Tra le altre novità l’arrivo del mediano di mischia Giovanni Lucchin e la terza linea Enrico Mario Liut, oltre che l’importante ritorno di Fabio Michelotto.

Dopo tre anni a Colorno, torna sulla strada di casa il giovane Lucchin, per motivi di studio e motivi dettati dall’incertezza del periodo che il nostro paese sta vivendo. È un acquisto molto importante per la società badiese, che contribuirà ad apportare qualità alla rosa.

“Ho deciso di riavvicinarmi a casa  - specifica Lucchin - in quanto ho pensato che in un momento di così grande incertezza generale fosse giusto tornare. Ho pensato subito a Badia come società di cui avevo bisogno: giocherò, allenerò la junior ed inoltre avrò il tempo di studiare.

Era la società giusta al momento giusto e si sono subito dimostrati molto disponibili. I miei obiettivi per la stagione sono sicuramente giocare un buon rugby ed a Badia con la presenza di Joe Van Niekerk, direi che ci sono tutti i presupposti per farlo.’’

Dalla Rugby Rovigo Delta, arriva invece Mario Liut, classe 1998 nato in Sud Africa, era approdato nelle fila del Valsugana nel 2017 per poi avvicinarsi al polesine giocando una stagione con la società rosso-blu.

Anche questo un innesto fondamentale per la terza linea di Borsari, un giocatore con esperienza nella massima serie può portare molta qualità alla mischia.

Fondamentale anche il ritorno di Fabio Michelotto, pilastro dei colori biancazzurri, che dopo un anno in Top12 con i Bersaglieri ha deciso di tornare tra le mura di casa per trovare un giusto compromesso tra rugby e lavoro, che gli impegna gran parte della giornata.

“Ho deciso di tornare a Badia principalmente per questioni lavorative - spiega Michelotto - perché Rovigo mi impegnava tutta la giornata; lavorando in agricoltura è difficile conciliare rugby professionistico e lavoro.

Sono molto contento della mia scelta, ho ritrovato molti dei miei compagni con cui ho sempre giocato ma anche tanti nuovi giovani, a cui spero di poter trasmettere la passioni per i nostri colori.

I primi allenamenti sono andati molto bene, Joe ci sta facendo lavorare con i ritmi giusti che ci serviranno alla domenica per poter competere con altre squadre.Gli obiettivi sono quelli di poter fare un anno che ci porti grandi soddisfazioni e di creare un bel gruppo unito, con tutti i giocatori, sia di vecchia data che i nuovi arrivati.”

Nei prossimi giorni la società ufficializzerà la rosa completa per la stagione 2020-2021.

 

Articolo di Venerdì 18 Settembre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it