Condividi la notizia

EVENTO

Invecchiare bene si può

Sabato 19 settembre in piazza Adolfo Rossi a Villanova del Ghebbo (Rovigo) nell’ottica di mantenere uno stile di vita cognitivamente attivo l’associazioni Smile Africa Onlus illustrerà cosa si intende per potenziamento cognitivo  

0
Succede a:

VILLANOVA DEL GHEBBO (Rovigo) - Alice Rovigo Associazione per la lotta all’Ictus Cerebrale propone nella sua prima festa Provinciale che si svolge a Villanova del Ghebbo  in occasione della Festa Patronale  tre “aperitivi scientifici”  tre incontri informali  a carattere scientifico due interessano il cervello, le sue funzioni e uno parlerà di nutrizione, intestino e immunità, argomento molto attuale in questo periodo di pandemia.

Il cervello è ancora avvolto da un certo alone di mistero. Quest’organo, poco più pesante di un chilo e mezzo e dalle sofisticate connessioni neuronali, è capace di cambiare attraverso ciò che facciamo o pensiamo.  Questo processo è chiamato plasticità cerebrale o neuroplasticità, cioè la capacità del cervello di cambiare la sua struttura fisica e la sua organizzazione funzionale in base al comportamento.

Non sempre, nel corso del tempo, questo fenomeno è stato considerato come caratteristica dell’individuo in qualsiasi fase del suo ciclo di vita; per lungo tempo la modificabilità cognitiva è stata considerata una prerogativa delle prime fasi dello sviluppo (dalla prima infanzia fino all’adolescenza). Oggi invece, grazie anche a numerose ricerche, così come alla riconsiderazione stessa del concetto di “sviluppo”, si è sempre più consapevoli delle possibilità che il cervello offra potenziali di cambiamento a qualsiasi età.

L’età anziana a volte predispone ad inattività o allo svolgimento di attività di ripiego per occupare la giornata, ma sempre più spesso gli anziani manifestano la voglia e la determinazione di restare attivi, di coltivare interessi e relazioni e di realizzare nuovi progetti personali.  

Proprio il mantenere uno stile di vita attivo, insieme a fattori protettivi quali lo svolgere regolare attività fisica, assumere una dieta equilibrata e promuovere pensieri ed atteggiamenti positivi su di sé, contribuisce ad avere un invecchiamento di successo.

E’ innegabile però che con l’avanzare dell’età avvenga un normale e graduale indebolimento cognitivo che coinvolge alcune funzioni neuropsicologiche e ne lascia pressochè invariate altre. 

Le abilità mentali che vanno ad indebolirsi maggiormente hanno a che fare con la memoria, il linguaggio e l’attenzione.

E’ possibile attenuare e compensare il processo di invecchiamento cognitivo, attraverso attività specifiche che vadano a potenziare ed allenare le funzioni cognitive più vulnerabili all’invecchiamento.

Sabato 19 settembre in piazza Adolfo Rossi a Villanova del Ghebbo nell’ottica di mantenere uno stile di vita cognitivamente attivo l’associazione Smile Africa Onlus illustrerà cosa si intende per potenziamento cognitivo presentando i corsi condotti dalla psicologa dottoressa Francesca Francato durante i quali verranno proposti esercizi e programmi di interventi specifici rivolti alle persone con più di 60 anni.

I corsi di potenziamento cognitivo si inseriscono all’interno del progetto  ”Vivere Attiva.Mente la terza età”  finanziato dalla Fondazione Cariparo.

 

 

 

Articolo di Venerdì 18 Settembre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it