Condividi la notizia

#elezioniVENETO2020

In Veneto dall’Europa in arrivo due miliardi, ma bisogna saperli investire 

Per Graziano Azzalin candidato alle regionali per il Pd “Per la ripresa economica le risorse ci sono: adesso occorrono programmazione, capacità di spesa ed efficienza della macchina amministrativa”

0
Succede a:

ROVIGO - Lavoro e ripresa economica i temi su cui si è concentrato, anche nelle ultime ore di campagna elettorale, il consigliere del Pd Graziano Azzalin, capolista alle Regionali nel collegio di Rovigo. “La vera sfida è la ripartenza, che non si esaurisce nel risolvere i problemi contingenti: dobbiamo dare prospettive solide alla nostra economia intervenendo sulla programmazione, abbandonata totalmente dalla Regione in questi cinque anni in qualsiasi settore, e sul credito. Servono impegni non generici, meno propaganda e più fatti. Pensiamo alla legge 34 del 2018 su tutela e sviluppo dell’artigianato veneto: ci sono ancora 15 milioni da spendere: un esempio, ma non l’unico che smentisce la vulgata leghista. Non bastano i progetti, c’è bisogno di capacità di spesa ed efficienza amministrativa, altrimenti restano solo buone intenzioni”, ha ribadito nel corso di un incontro pubblico a Villadose con rappresentanti delle associazioni di categoria, artigiani e commercianti.  

“La gestione dell’emergenza sanitaria non deve impedirci di valutare oggettivamente i limiti della Regione; sono tante le cose da cambiare. DobbiamoCe l’imprenditoria giovanile. Per far fronte alla crisi la Regione non ha stanziato risorse proprie straordinarie, ma si è limitata a rimodulare i fondi, rimpinguando qualche capitolo. Non è sufficiente. Adesso arriveranno in Veneto, grazie all’Europa, due miliardi e vanno messi in campo idee e progetti. Anche questo però non basta, se non ci sarà  un’adeguata capacità di spesa: i soldi devono essere investiti presto e bene”.

 

Articolo di Venerdì 18 Settembre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it