Condividi la notizia

#elezioniREGIONEVENETO

Simona Bisaglia e Cristiano Corazzari in attesa di convalida per il consiglio regionale del Veneto

I dati dell'osservatorio elettoriale della Regione del Veneto indicano gli eletti dal Polesine: la prima della lista più votata e il più votato in assoluto

0
Succede a:
ROVIGO - I due consiglieri del Polesine che s'apprestano a far parte degli eletti in consiglio regionale, quando mancano ancora alcune sezioni da scrutinare in Veneto, le 275 della provincia di Rovigo sono già concluse, sono Simona Bisaglia e Cristiano Corazzari. La prima è la candidata più votata della lista Zaia, lista che anche a Rovigo ha vinto il collegio elettorale, ovvero ha raccolto 30.001 voti pari al 31,53%. 46 anni, assessore di Trecenta, Simona Bisaglia siederà tra i banchi della maggioranza di Luca Zaia a Venezia.

Assieme a lei dal Polesine Cristiano Corazzari, 44 anni di Stienta, assessore regionale uscente alla cultura, urbanistica e sport, nonché il vincitore assoluto delle preferenze in Polesine con 5.560 voti, la lista Lega di Salvini in provincia di Rovigo fa un buonissimo risultato rispetto al resto del Veneto con il 27,11% dei voti, è la seconda lista di collegio (LEGGI ARTICOLO).

Nel caso di nomina ad assessore di Corazzari e dimissioni da consigliere la prima dei non eletti della lista Lega è Laura Cestari, per la lista Zaia invece la prima dopo Simona Bisaglia risulta essere Monica Giordani.

L'osservatorio elettorale della Regione Veneto ha realizzato una simulazione della distribuzione dei seggi su 4687 sezioni scrutinate su 4751. La Lista Zaia avrà 24 seggi, Lega Salvini 9, Fratelli d'Italia 5, Forza Italia 2, Lista Veneta Automia 1. Per il centrosinistra 6 consiglieri saranno del Pd, 1 del Veneto che vogliamo, 1 di Europa Verde. Fuori il Movimento 5 stelle.

Guglielmo Ferrarese, commissario provinciale della Lega, ringrazia tutti i candidati, i militanti e votanti: "Questa è la risposta positiva del Polesine ai 5 anni amministrati da Zaia e dalla Lega. Ora avremo più rappresentanti del Polesine in maggioranza, due consiglieri e un assessore esterno. Il nostro auspicio è che questo significhi in un potenziamento per la nostra provincia".
Articolo di Martedì 22 Settembre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it