Condividi la notizia

EMERGENZA CORONAVIRUS

Covid-19: 4 nuovi positivi in provincia di Rovigo

Situazione sotto controllo a Porto Viro (Rovigo), nessun nuovo caso tra pazienti ed operatori, quatto guarigioni. In totale i positivi al Coronavirus in Polesine sono attualmente 120, 17 i ricoverati 

0
Succede a:

ROVIGO - “Il focolaio della Casa di Cura di Porto Viro, si sta spegnendo, tutti i degenti positivi sono stati trasferiti presso l’Ospedale Covid di Trecenta. Ad oggi, nella Casa di Cura, non si registrano nuove positività. La situazione non presenta elementi di allarme, grazie anche al costante lavoro del nostro Servizio di Igiene e Sanità Pubblica aziendale”. Sono le parole del dg dell’Ulss 5 Polesana Antonio Compostella, dopo le decine di casi e i numerosi decessi di queste settimane. 

Attualmente risultano 17 pazienti ricoverati, la maggior parte erano proprio della Casa di Cura di Porto Viro, 16 sono in Area Medica Covid a Trecenta, 1 in Terapia Intensiva.

4 nuove positività di residenti in Polesine (sono in totale 663 da inizio epidemia), 120 quelli attualmente con il Covid-19. I nuovi casi sono tutti uomini, dai 54 ai 36 anni, sono asintomatici.

Un 54enne residente in Basso Polesine, è un contatto stretto di una persona risultata positiva nei giorni scorsi. Era già in isolamento. Un 46enne residente a Rovigo, ha eseguito il tampone in una struttura privata. È in corso l’indagine epidemiologica per la ricostruzione dei contatti. Un 36enne di origini marocchine, 
residente a Rovigo, ha eseguito il tampone in una struttura privata per rientrare nel suo paese di origine.  
Un 44enne di origini marocchine, residente in Alto Polesine, ha eseguito il tampone in una struttura privata per rientrare nel suo paese di origine. 

Risultano positive una operatrice della Comunità Alloggio di Taglio di Po, una operatrice, non sanitaria, del Centro Servizi Anziani "Villa Resemini" di Stienta e un ospite disabile degli Istituti Polesani di Ficarolo.

In tutte le altre Strutture Residenziali Extra Ospedaliere del Polesine non si segnalano positività né tra gli ospiti né tra gli operatori. I tamponi eseguiti da inizio epidemia, in Polesine, sono 92.385. Le persone sottoposte a tampone sono 34.847. Oggi sono stati eseguiti 71 tamponi su bambini o ragazzi in età scolastica, tutti risultati negativi.

“Dal primo di ottobre attiveremo altri Punti ad accesso diretto, per l’esecuzione di tamponi, in 4 Punti Sanità della provincia per essere più capillari nel territorio ed evitare il più possibile assembramenti. I nuovi Punti saranno a: Taglio di Po, Castelmassa, Santa Maria Maddalena e Badia Polesine” annuncia il Direttore Generale.

4 nuove guarigioni (tra le quali un operatore della Casa di Cura di Porto Viro) fanno salire a 498 il totale dei guariti in Polesine da inizio epidemia.  Ad oggi sono 371 le persone poste in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva.

In questi giorni è arrivata la prima tranche di vaccini antifluenzali, composta da 18.000 pezzi. Sarà utilizzata per vaccinare ospiti e operatori della Strutture Residenziali Extra Ospedaliere. La parte restante verrà data ai Medici di Medicina Generale per la vaccinazione delle categorie a rischio e degli over 60. La campagna partirà tra la metà e la fine di ottobre e nei prossimi giorni arriveranno altre forniture di vaccini. Come ogni anno, all’avvio della campagna vaccinale sarà data ampia comunicazione su tempi e modalità.

Articolo di Giovedì 24 Settembre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it