Condividi la notizia

AMBIENTE

Al via in tutta Italia la 28esima edizione di Puliamo il Mondo

In Veneto oltre 60 gli appuntamenti distribuiti su tutto il territorio regionale. Sostenibilità, impegno civile, inclusione sociale, al centro della tre giorni di volontariato. Legambiente Rovigo dà appuntamento a Domenica 27 settembre ritrovo alle 9.30

0
Succede a:

ROVIGO - Il coronavirus non ferma Puliamo il Mondo. Domani, in concomitanza alla Giornata mondiale di azione per la giustizia climatica, e per tutto il week-end del 25-26-27 settembre, la storica campagna di volontariato ambientale sulla gestione sostenibile dei rifiuti e sulla promozione dell’economia circolare organizzata dal 1993 in Italia da Legambiente, chiamerà all’azione anche in Veneto tantissimi volontari e cittadini per ripulire dai rifiuti abbandonati strade, vie, piazze, aree verdi, ma anche spiagge, argini e sponde dei fiumi, per lanciare insieme un messaggio di speranza e di futuro sostenibile per tutti i cittadini duramente colpiti nei mesi scorsi dalla pandemia.

Tanti anche quest’anno gli appuntamenti in programma in Veneto, tutti organizzati nel pieno rispetto delle normative anti-covid, che vedranno migliaia di volontari muniti di guanti, ramazze e mascherine, rimboccarsi le maniche per pulire e curare il proprio territorio. Sono oltre sessanta gli appuntamenti organizzati da Amministrazioni, scuole e Circoli di Legambiente in collaborazione con tante associazioni della società civile e previsti per il prossimo fine settimana su tutto il territorio regionale: dalle aree montane a quelle costieri, dai parchi urbani alle aree interne, con un focus speciale dedicato ai nostri corsi d’acqua. Novità di questa edizione 2020 saranno infatti i luoghi che i volontari andranno a ripulire. Oltre ai tradizionali spazi urbani – piazze, strade, vie, aree verdi, giardini – Puliamo il Mondo quest’anno amplierà il suo raggio d’azione per ripulire anche argini e sponde dei fiumi per evidenziare come la grande emergenza dei rifiuti in mare dipende dalle nostre abitudini e modelli di produzione e consumo sulla terraferma.

“La pandemia che ha colpito l’Italia e il resto del mondo - sottolinea Luigi Lazzaro, presidente di Legambiente Veneto - sta facendo cambiare le nostre abitudini, il nostro modo di vivere, di lavorare, di spostarci, di rapportarci con le persone; ma non la voglia di far del bene e di impegnarci in prima persona per la comunità e l’ambiente. I numeri di questa edizione lo confermano: responsabilizzazione collettiva e cura dell’ambiente in cui viviamo, sono oggi elementi identitari che devono caratterizzare sempre più le nostre comunità.”.

Versione italiana del più grande appuntamento internazionale di volontariato ambientale - il Clean-Up the World nato in Australia, a Sydney, nel 1989 - Puliamo il mondo 2020 è realizzato in collaborazione con la Rappresentanza in Italia della Commissione europea e gode del patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, di UPI (Unione Province Italiane), FederParchi, Unep (Programma per l’Ambiente delle Nazioni Unite).

Legambiente Rovigo
Domenica 27 settembre ritrovo alle 9.30 al parcheggio della rotatoria del ponte Marabìn, segue presentazione dell’indagine Park Litter svolta dai volontari del circolo nell’ambito del progetto #abbracciamolanatura #INVOLVE.  10.15 – 12.30 pulizia della pista ciclabile e di parco Lisieux.

Articolo di Giovedì 24 Settembre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it