Condividi la notizia

PROTESTA CEREGNANO

A Ceregnano doposcuola, animazione estiva e attività sportiva tagliate. Protestano i genitori

"Colpa del Covid-19"; questa è la spiegazione che avrebbe dato l'amministrazione comunale di Ceregnano (Rovigo) in risposta ai tagli fatti su diversi servizi che lo scorso anno erano garantiti per i bambini di elementari e medie

0
Succede a:
CEREGNANO (Rovigo) - Situazione veramente difficile a Ceregnano, dove monta la protesta di tantissimi genitori di scuole elementari e medie, che si trovano aboliti dei servizi essenziali che fino allo scorso anno scolastico erano stati garantiti e davano una mano per la gestione dei figli essenziale. 

"Niente animazione estiva, niente servizio doposcuola, niente apertura anticipata per darci una mano con gli orari di lavoro, niente attività sportive nel nostro comune con basket e pallavolo sospese un giorno prima dell'inizio delle attività - urlano in coro i genitori dei bambini di scuole medie e elementari - insomma, un vero e proprio disastro". 

"Capiamo che l'emergenza Covid-19 ha messo in difficoltà, ma non crediamo che questo porti a una diminuzione così drastica dei servizi che ci dovrebbero essere garantiti giornalmente e che ci aiutano a gestire al meglio i nostri figli". "Ciò che inoltre è più assurdo è il fatto che determinati servizi li possiamo trovare nei comuni limitrofi, oltre che a Rovigo, ma è assurdo dover spostarsi quando le possibilità ci sarebbero nel proprio paese". 

Concludendo: "Dicono che i piccoli paesi stanno morendo, ma è logico che in questo modo vadano a spegnersi, meno servizi ci sono e minore è la possibilità che le persone rimangano e non si trasferiscano in altre zone del Polesine, dove magari certi aiuti sono garantiti".
Articolo di Giovedì 1 Ottobre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it