Condividi la notizia

CSA ADRIA

Entro l'8 di ottobre potrebbe arrivare al Csa di Adria il nuovo direttore dopo la revoca di Mauro Badiale

Considerata risolta la convenzione da parte del Cda guidato da Simone Mori della casa di riposo di Adria (Rovigo) con Cavarzere, sembrano ormai aperte le porte a Daniele Panella dal Ciass di Taglio di Po, Corbola e Ariano

0
Succede a:
ADRIA (Rovigo) - Con la revoca della convenzione per la condivisione del direttore Mauro Badiale da parte del Csa di Adria (LEGGI ARTICOLO) con l'Ipab Danielato di Cavarzere, e la conseguente presa in carico della figura di datore di lavoro della struttura da parte del vicedirettore Paola Spinello (LEGGI ARTICOLO), nuovi sviluppi vedrebbero in arrivo, a giorni, un nuovo direttore alla casa di riposo di riviera Sant'Andrea ad Adria.

Si tratterebbe dell'attuale direttore del Ciass di Corbola, Taglio di Po e Ariano nel Polesine, Daniele Panella. La volontà politica del Cda guidato da Simone Mori del Csa di Adria sembra vada proprio in questa direzione con il nulla osta del Consorzio Ciass e degli stessi comuni deltini, che avrebbero dato la loro disponibilità a collaborare. 

Lo stesso Daniele Panella dovrebbe insediarsi come direttore della struttura di Adria tra il 7 e l'8 ottobre prossimo, ma ci sarebbero alcuni dettagli ancora da sistemare. Una lettera dalla Regione Veneto all'Ipab Danielato di Cavarzere sosterebbe l'illegittimità della revoca della convenzione, motivo per cui la struttura veneziana avrebbe fatto ricorso al Tar per mantenere in essere la convenzione del direttore Mauro Badiale con il Csa di Adria. 
Il giudizio di merito espresso dalla Regione potrebbe quindi rallentare l'ingresso di Panella alla direzione del Csa di Adria, ma non è escluso che nei prossimi giorni il consiglio di amministrazione della casa di riposo di Adria si convinca di operare nel giusto e dia seguito all'idea iniziale di sostituire il direttore del Centro servizi anziani.
Articolo di Venerdì 2 Ottobre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it