Condividi la notizia

UNIVERSITA' POPOLARE

Riparte l'università popolare di Ficarolo

Folto pubblico all’evento che riapre i corsi in sicurezza alla sala polivalente Giovanni XXIII di Ficarolo per questo importante evento da molti atteso e finalmente ha preso forma per la soddisfazioni dei molti che lo hanno voluto (Rovigo)

0
Succede a:
FICAROLO (Rovigo) - Dopo la forzata chiusura dei corsi per l’emergenza Covid 19, riparte in sicurezza l’anno accademico 2020 - 2021 dell’Università Popolare Polesana a Ficarolo. Un evento molto atteso dagli iscritti che hanno partecipato numerosi , unitamente alle autorità locali ed invitati, alla prima lezione - una esibizione di Tango da parte dei maestri ballerini Forzato Sara e Stefano Tebaldi.

Emozionante la musica e il ballo intervallato dalle spiegazioni sull’origine Argentina del tango e sull’influenza dello sviluppo della musica che accompagna il ballo che hanno avuto le tradizioni e la cultura popolare degli immigrati polesani ed emiliani in Argentina nella seconda metà del ‘800 e primissimo ‘900.

Ha aperto la giornata il coordinatore ficarolese Agostino Paramatti che si è compiaciuto con i numerosi partecipanti a conferma della voglia e necessità di socialità presente in tutti noi. Ha affermato che dobbiamo tenere il distanziamento fisico, rispettare tassativamente le norme previste, ma abbiamo necessità sempre di piu’ di stare insieme (pur distanti fisicamente) e di confronto tra le persone. Una cosa ci ha insegnato questa esperienza della pandemia: “nessuno può fare da solo” perché i comportamenti di ognuno influenzano in modo determinante l’intera società e la tenuta del nostro intero sistema sociale ed economico.

La sede dove si svolgeranno le lezioni tutti i mercoledì dalle ore 15,30 alle ore 17 è la sala Polivalente Giovanni XXIII – ex teatrino parrocchiale, ambiente nuovo ed aerato, offre ampi spazi per consentire il distanziamento fisico e ogni altra cautela prevista dalle attuali norme sanitarie. Paramatti ha ringraziato le autorità presenti: Don Massimo Guerra – Parroco di Ficarolo che ha messo a disposizione la sala polivalente; il sindaco di Ficarolo Fabiano Pigaiani , l’assessore alla cultura Laura Cestari, il consigliere Clarissa Cottica: il ruolo dell’amministrazione comunale è fondamentale per lo svolgimento delle lezioni - ampia la disponibilità manifestata con il mantenimento del contributo economico e con la messa a disposizione di vari servizi dalle pulizie al materiale igienizzante e parte dell’attività di segreteria.

Antonio Bolognesi in rappresentanza dell’università popolare Polesana - anche grazie alla caparbietà e al supporto dei vertici dell’università popolare rodigina si è arrivati alla ripartenza in sicurezza delle lezioni. Presenti in sala alcuni docenti dell’Università popolare: le proff.sse Carla Garbellini e Licia Pugina e il docente e Presidente della locale biblioteca comunale Sandro Mantovanini.

Un ringraziamento particolare al volontario e da sempre prezioso collaboratore per tutte le attività di segreteria e non solo: Valerio Monesi. Il programma si articola su un totale di 26 lezioni settimanali con argomenti di arte - Raffaello, Artemisia Gentileschi e l’arte Greca nonché, in primavera, è in programma un gita a Mantova a Palazzo Te per ammirare le bellezze artistiche del palazzo e della città. Letteratura - Rinascimento e 2 lezioni su
Dante. Storia locale: un approfondimento sulla genesi del toponimo di Ficarolo, storia dei movimenti sociali in polesine tra l'800 e il primo ‘900 e un approfondimento sulle vittime ficarolesi della 2° guerra mondiale. Storia delle Religioni per parlare dell’inferno ma anche di San Francesco e di Papa Francesco. Parleremo poi di agricoltura, di contenimento delle acque ed irrigazione del ns territorio.


Personaggi storici: Lucrezia Borgia, Isabella d’Este, Girolamo Savonarola e, in occasione dell’8 marzo, tre profili di donne che hanno avuto un ruolo determinante nella storia. Ancora: una lezione di  economia con un aggiornamento sull’andamento dei mercati finanziari e una di architettura per approfondire le costruzioni moderne e contemporanee. L’invito è per il prossimo mercoledì 7 ottobre alle 15,30 per assistere alla lezione “Umanesimo, Nuovo Umanesimo e Rinascimento” e, per chi non lo avesse già fatto, per ritirare i moduli per l’iscrizione.
Articolo di Sabato 3 Ottobre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it