Condividi la notizia

ECOLOGIA GAIBA

Una camminata per l'ambiente a Gaiba

Pronto a partire l'evento voluto fortemente da comune di Gaiba (Rovigo) e Plastic Free Onlus il prossimo sabato 17 ottobre alla ore 15 per sensibilizzare al meglio la cittadinanza

0
Succede a:
​GAIBA (Rovigo) - Gaiba si prepara all’evento di sabato 17 ottobre con la passeggiata ecologica organizzata da Plastic Free Onlus in collaborazione con l’amministrazione comunale. La partenza è prevista alle 15 dal piazzale dell’Ex frigo di Gaiba, in via provinciale. Un evento importante che viene commentato così dal referente del territorio alto polesano Paolo Monesi:

“Siamo felici di collaborare con il comune di Gaiba nel dare continuitá alla programmazione in materia di tutela ambientale e sensibilizzazione della cittadinanza. L’impegno dei volontari di Plastic Free Onlus in Alto Polesine prosegue infatti senza sosta da 4 mesi e con il patrocinio del comune di Gaiba è stata organizzata una passeggiata ecologica di circa 3 chilometri che ci permetterà di raccogliere i rifiuti su strade meno frequentate del paese e proprio per questo oggetto di abbandono di rifiuti da parte di persone poco rispettose del territorio".

"Tramite le passeggiate ecologiche possiamo anche porre l’attenzione dei cittadini sul fenomeno dei rifiuti lanciati dai finestrini delle auto e che ormai sono evidenti a tutti dopo ogni sfalcio del verde ai lati delle carreggiate. Pratica questa che inevitabilmente finisce per triturare plastica, lattine e nylon in centinaia di pezzi che per la leggerezza volano poi facilmente nei campi vicini e diventano così parte dell’ambiente".

Proseguendo: "La conseguenza é che le microplastiche entrano così nella catena alimentare e finiscono per essere ingerite da tutti attraverso i prodotti agricoli o dell’allevamento. Si stima infatti che ognuno di noi ingerisca ogni settimana l’equivalente di 5 grammi di molecole plastiche (il che è equivale ad ingerire una “carta di credito”)".

"Comportamenti più civili e virtuosi verso l’ambiente devono quindi essere attuati e pretesi da tutti i cittadini poichè non possiamo più dire che “non si tratta di rifiuti nostri” ma è arrivato il tempo in cui dobbiamo “fare la nostra parte tutti per salvaguardare il nostro territorio”. 

Concludendo: "Plastic Free e i suoi volontari hanno iniziato questa reazione attiva e ci auguriamo di essere sempre più numerosi perchè ogni giorno con ogni piccolo gesto possiamo iniziare a fare la differenza ed essere tutti partecipi dell’inevitabile necessario cambiamento di rotta a beneficio dell'intera collettivitá”.
Articolo di Lunedì 12 Ottobre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it