Condividi la notizia

LAVORI PUBBLICI

Nuova illuminazione a Led, un risparmio calcolato in 50mila euro l’anno

Sono entrati nel vivo gli interventi realizzativi più volte promessi nelle ultime due amministrazioni per il rifacimento della rete comunale che prevede il cambio dei punti luce di Badia Polesine (Rovigo)

0
Succede a:

BADIA POLESINE (Rovigo) – Chi passa per Badia di sera noterà sicuramente sulle riviere Miani e Luigi Balzan tratti della nuova pubblica illuminazione con punti luce a Led che migliorano la visibilità con un occhio al risparmio energetico. Sono, infatti, entrati nel vivo gli interventi realizzativi più volte promessi nelle ultime due amministrazioni per il rifacimento della rete comunale che prevede il cambio dei punti luce con un miglioramento generale dell'illuminazione e un risparmio calcolato in 50mila euro l'anno sulla bolletta della luce per le casse del Comune. Secondo quanto dichiarato dal sindaco Giovanni Rossi durante le fasi conclusive dell'iter procedurale, i lavori dovrebbero finire nel giro di un anno, ma l'obiettivo è di anticipare la conclusione quanto prima, anche perché sarebbe nell’interesse della ditta che esegue i lavori. 
L'appalto del servizio integrato di gestione della rete pubblica di Badia Polesine, com’è noto, è stato assegnato alla Elettrocostruzioni di Rovigo e comprende anche l'installazione di apparati per la videosorveglianza per un totale di 90 telecamere. Alla fine saranno riqualificati, aggiornati e sostituiti 2500 punti luce con Led di ultima generazione. 

Naturalmente soddisfatto l'assessore ai Lavori pubblici Fabrizio Capuzzo per gli interventi perché tutta la proposta progettuale è stata confermata e Badia alla fine “nuova luce”.

Per i lavori che proseguiranno nei prossimi mesi, il Comune ha disposto alcune temporanee modifiche alla viabilità per agevolare gli interventi della ditta impegnata affinché possa operare senza problemi e in sicurezza. La Polizia locale attraverso una propria ordinanza ha annunciato alcuni cambiamenti alla viabilità già dall'inizio del mese di ottobre alla fine del 2020. È stata prevista l'istituzione del senso unico alternato regolato da semaforo mobile da cantiere su via Migliorini, riviera Balzan, riviera Matteotti, via Martiri di Villamarzana e via Rettilineo Salvaterra. Sono stati inoltre considerati l'istituzione del divieto di sosta su via Roma e del senso unico alternato in riviera Miani e vie Rosselli, Coatelle, Veneto, Cappuccini, Masetti e Calà Forca.
L'azienda che gestirà l'illuminazione per i prossimi 18 anni consentirà al Comune anche altri risparmi, oltre a quello energetico si dovrebbero realizzare economie anche sulla manutenzione e la manodopera. già nel 2021 si dovrebbero intravedere i primi benefici per il bilancio, con un risparmio ipotizzato in circa 50mila euro.

Ugo Mariano Brasioli

 

Articolo di Mercoledì 14 Ottobre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it