Condividi la notizia

COMUNE

Attraversamento pedonale poco visibile, i cittadini chiedono sicurezza

L’assessore Favaretto dopo aver ringraziato il consigliere Rizzato per aver segnalato il problema, promette che il Comune di Rovigo interverrà presto in quel punto per garantire maggiore sicurezza ai residenti del Quartiere San Bortolo

0
Succede a:

ROVIGO - Nel consiglio comunale del 13 ottobre il consigliere comunale Lorenzo Rizzato ha presentato diverse interrogazioni, tra cui una all’assessore ai lavori pubblici Giuseppe Favaretto. Come in altri casi, il consigliere Rizzato si fa portavoce delle richieste dei cittadini: in questo caso addirittura di trecento residenti del quartiere San Bortolo che hanno realizzato una vera e propria raccolta firme. Rizzato ha presentato così in aula il problema:  “Presento all’assessore Favaretto una grossa problematica in relazione a Via Oroboni: all’altezza della curva vicino al teatro parrocchiale, alle scuole e l’inizio di via della Resistenza, è presente un attraversamento pedonale poco visibile. Quel punto è già di per sé un punto pericoloso data la presenza della curva, ma diventa ancor più pericoloso dato che le strisce sono scolorite, poco visibili e scarsamente segnalate. Questo attraversamento è molto frequentato praticamente a tutte le ore e purtroppo data l’eccessiva velocita degli automobilisti e la scarsa visibilità ci sono stati diversi incidenti nel corso degli anni che hanno provocato lesioni ma anche, qualche mese fa, un deceduto. I cittadini di San Bortolo, di cui mi rendo portavoce, chiedono un intervento all’amministrazione comunale per quantomeno cercare di diminuire la pericolosità di quell’attraversamento. I suggerimenti sono i seguenti: la realizzazione di un attraversamento sopraelevato (come in un altro punto poco più avanti sempre in via Oroboni) per far sì che gli automobilisti rallentino per superare quel punto, il ridisegnamento delle strisce pedonali, l’inserimento di un punto luce allungato (come avviene in Via Amendola, poco dopo il sottopassaggio Marabin) che illumini nelle ore notturne in modo particolare le strisce pedonali e l’inserimento a lato di due schermi luminosi che segnalino la presenza dell’attraversamento.”  

Il consigliere Rizzato continua:  “Questi interventi, come anche altre alternative non citate ma che presenterò per iscritto, non elimineranno il problema ma quantomeno contribuiranno a diminuire notevolmente il rischio di eventuali incidenti.” L’assessore Favaretto dopo aver ringraziato il consigliere Rizzato per aver segnalato il problema, promette che il Comune interverrà presto in quel punto per garantire maggiore sicurezza ai residenti del Quartiere San Bortolo. 

Rizzato nell’ultima parte del suo intervento in aula ha dichiarato:  “In Via Oroboni ci sono anche altri problemi, come per esempio il manto stradale da rifare o il ridisegnamento delle strisce degli altri attraversamenti pedonali. Ma voglio concludere dicendo che mi dispiace molto che l’amministrazione comunale non abbia mai risposto alle lettere di questi cittadini, che hanno contattato il Comune ben tre volte: una volta a Febbraio, una volta a Luglio e una volta pochi giorni fa. Senza il mio intervento di quest’oggi non avrebbero, probabilmente, mai avuto una risposta e questo è estremamente grave.”

Articolo di Mercoledì 14 Ottobre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it