Condividi la notizia

MALTEMPO

Diluvia come annunciato e si allagano tutti i sottopassi di Rovigo

Brutto risveglio per Rovigo, prima delle 8 erano impraticabili i sottopassi di ponte Marabin e via Forlanini, allagamenti diffusi ovunque. Diversi gli interventi della Polizia Locale e dei Vigili del fuoco

0
Succede a:

ROVIGO - Alzi la mano chi è riuscito, provenendo dalla periferia di Rovigo e dalle frazioni, a portare in orario i bambini a scuola giovedì 15 ottobre  Qualche temerario ha sfidato le acque lanciandosi a tutta velocità nel sottopasso di via Forlanini, ignorando totalmente il semaforo rosso, ma le criticità in città sono state, per 60 lunghi minuti, in tutti i punti critici.

GUARDA LE FOTO DEL PARCHEGGIO DAVANTI ALLA QUESTURA 

Allagato il sottopasso di ponte Marabin, disagi diffusi anche in centro dove l’acqua non è riuscita e defluire, tombini intasati nei quartieri.

Eppure il maltempo era abbondantemente annunciato con l’allerta diramata dalla Protezione civile (LEGGI ARTICOLO).

Problema sottopassi irrisolti da anni, non da ieri, e sembrano senza uscita. Quando diluvia non c’è nulla da fare, bisogna aspettare, l’acqua nel 2020 vince sull’uomo anche a Rovigo.

Polizia Locale di Rovigo che è intervenuta anche in via Merlin, Stacche, Pascoli, viale Regina Margherita e Pertini, diverse le chiamate anche ai Vigili del fuoco per scantinati, garage e cantine. Pompieri al lavoro anche a San Bortolo per i danni alla copertura di un'abitazione, e a Ceneselli per la messa in sicurezza di due pali della Telecom.

“Intollerabile, non vi sono altre parole per descrivere la situazione di Rovigo a seguito dell'acquazzone che in mattinata ha colpito la città”. Così il direttivo di Riva Destra Rovigo, i sottopassi, garage, scantinati e strade completamente allagate con gravi danni ai privati e enormi disagi per automobilisti e pedoni.

“Abbiamo diritto a qualche spiegazione dal Sindaco Gaffeo - ricorda il coordinatore provinciale Daniele Cordone - che ricorda come sulla stampa locale lo stesso sindaco si professa come artefice di un nuovo Rinascimento Comunale.

Infatti, basterebbe poco per evitare tutto ciò, basterebbero normali manutenzioni a tombini e caditoie, ma ciò non è ancora stato fatto a distanza di un anno e mezzo dall'insediamento dell'amministrazione Gaffeo. 

Il quesito è: quali sono le iniziative che questa Amministrazione ha programmato affinché simili situazioni non abbiano a ripetersi? Perché davvero è risibile sentir parlare di Rinascimento e poi assistere a un Medioevo idraulico in un capoluogo di Provincia, che non può essere messo in ginocchio da un semplice temporale e non di certo da una bomba d'acqua”.

Articolo di Giovedì 15 Ottobre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it