Condividi la notizia

EMERGENZA CORONAVIRUS

Covid-19: Ancora numerose positività nelle scuole del Basso Polesine

16 nuovi positivi in provincia di Rovigo nelle ultime 24 ore, l’Ulss 5 Polesana sta effettuando screening a tappeto in ambito scolastico, la media di età dei contagiati si attesta attorno ai 45 anni in Polesine

0
Succede a:

ROVIGO - 16 nuove positività di residenti in Polesine in un giorno, giovedì erano 17. Positiva una ragazza di 11 anni, residente in Basso Polesine, è stata sottoposta a tampone per la comparsa di sintomatologia compatibile al Covid-19. Frequenta la classe prima di una Scuola secondaria di primo grado del Basso Polesine (non la stessa scuola segnalata ieri). In queste ore vengono sottoposti a tampone tutti i compagni di classe, gli insegnanti e il personale ATA con il quale ha avuto contatto.  

Quattro positività rilevate dai tamponi alla Scuola secondaria di primo grado del Basso Polesine dove era emersa una positività ieri. Si tratta di due insegnanti e due alunni. Sabato verranno sottoposti a tampone tutti gli insegnanti, il personale ATA e gli alunni delle classi dove insegnano i due docenti risultati positivi.

Per quanto riguarda i tamponi a compagni, insegnanti e personale ATA della Scuola primaria di Rovigo, dove era emersa una positività ieri, per il momento quelli analizzati sono negativi, i tamponi sono, infatti, ancora in corso di esecuzione a causa dei problemi logistici e di viabilità legati al passaggio del Giro d’Italia (LEGGI ARTICOLO).   https://www.rovigooggi.it/n/103754/2020-10-16/rovigo-ha-abbracciato-la-corsa-rosa-in-centinaia-in-centro

“Ribadisco quanto già detto ieri, la catena del contagio è ripartita. La media di età dei contagiati si attesta attorno ai 45 anni; questo dato ci permette di affermare che il contagio - commenta il Direttore Generale, Antonio Compostella - è prevalentemente legato alla vita di relazione e di lavoro. Il contagio si estende poi a livello familiare dove arriva ai ragazzi in età scolastica; la scuola quindi diventa poi un cassa di amplificazione. In questo contesto è fondamentale la velocità di azione; devo ringraziare il Servizio di Igiene e Sanità Pubblica e le USCA per il lavoro incredibile che stanno svolgendo.  Nel complesso riscontriamo più positività dello scorso marzo ma abbiamo un numero sensibilmente inferiore di ricoveri. Anche oggi, comunque, la curva di crescita dei contagi in Polesine è la meno ripida del resto delle provincie del Veneto. Tutta questa situazione, che al momento risparmia le persone più anziane, va mantenuta con l’impegno di tutti e il rispetto delle solite regole di prevenzione. Non dobbiamo dimenticarci che il virus si muove e si propaga con le persone e che per spezzare la catena le uniche armi efficaci che abbiamo sono quelle della prevenzione: uso della mascherina, distanziamento, evitare gli assembramenti e mantenere una corretta igiene delle mani”.

In totale sono 4 le nuove positività a Rovigo, anche una donna ucraina di rientro da un viaggio nel suo paese, a cui si aggiungono altre 4 in Basso Polesine, 3 in Altopolesine, Sono in totale 752 i residenti in Polesine con positività al Covid-19 riscontrati da inizio epidemia.

Attualmente risultano 11 pazienti ricoverati: 9 pazienti in Area Medica Covid a Trecenta (un paziente è stato trasferito dalle Malattie Infettive di Rovigo e un paziente è stato dimesso in quanto guarito da Covid-19), 2 in Terapia Intensiva Covid.

Risulta positiva una operatrice della Comunità Alloggio di Taglio di Po. L’operatrice non sanitaria della Casa di Cura di Stienta è guarita. In tutte le altre Strutture Residenziali Extra Ospedaliere del Polesine non si segnalano positività né tra gli ospiti né tra gli operatori.

I tamponi eseguiti da inizio epidemia, in Polesine, sono 106.980. I tamponi rapidi eseguiti sono 2.979. In questi giorni sono stati forniti 5000 tamponi rapidi ai Medici di Medicina Generale e ai Pediatri di Libera Scelta, e 2000 tamponi rapidi alla Strutture Residenziali Extra Ospedaliere.

2 nuove guarigioni fanno salire a 564 il totale dei guariti in Polesine da inizio epidemia. Sono 143 le persone attualmente positive in provincia. Ad oggi sono 592 le persone poste in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva.

 

Articolo di Venerdì 16 Ottobre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it