Condividi la notizia

ECONOMIA

Confindustria e Università alleate per la riqualificazione e lo sviluppo delle aree produttive 

In vista dell’istituzione della Zls  Venezia e Rovigo, il Presidente di Confindustria Venezia Vincenzo Marinese e il Rettore Iuav Alberto Ferlenga hanno firmato un protocollo d’intesa che favorirà il dialogo tra imprese e Università

0
Succede a:

VENEZIA – Un’alleanza tra Università e impresa per promuovere la ricerca e favorire lo sviluppo del territorio. È quanto prevede il protocollo d’intesa che oggi hanno firmato il Presidente di Confindustria Venezia Vincenzo Marinese e il Rettore dell’Università Iuav di Venezia Alberto Ferlenga

L’accordo dà il via a iniziative di formazione e orientamento rivolte ai giovani, con l’obiettivo di favorire un’interazione sempre più efficace tra l’Ateneo e le attività produttive. Incoraggia, quindi, l’organizzazione di stage e l’inserimento in azienda di studenti, neolaureati e dottori di ricerca, specializzati nelle tradizionali e nuove vocazioni economiche dell’area. Prevede, inoltre, testimonianze di manager e imprenditori nei corsi di laurea triennali, magistrali e nei Career Day. 

Confindustria Venezia e Iuav si impegnano a realizzare iniziative di trasferimento tecnologico, sviluppo di nuovi prodotti e modelli di business, nella consapevolezza dell’alto valore aggiunto in termini di innovazione e crescita. 

Tra i principali strumenti l’incubatore di startup LAB – Laboratory for Artifacts and Business Models, nato dalle competenze delle due università veneziane Iuav e Ca’ Foscari – grazie al finanziamento della Regione Veneto e con la disponibilità del Comune di Venezia – che troverà sede al Vega. Un centro di innovazione che costituisce un'opportunità di aggregazione unica tra aziende, università, spin-off, startup, provider tecnologici e studenti, attraverso team trasversali, condivisione di competenze e metodo sperimentale. 

Non ultimo, l’Associazione degli Industriali si avvarrà delle competenze di Iuav per promuovere progetti di riqualificazione e reindustrializzazione delle superfici produttive. Un supporto fondamentale, in vista dell’istituzione della Zona logistica semplificata “rafforzata” (Zls) nell’area metropolitana di Venezia e Rovigo. 

“La collaborazione con l’Università Iuav è iniziata con il mio insediamento alla guida dell’Associazione ed è proseguita lo scorso novembre in occasione della marea straordinaria – dichiara il Presidente di Confindustria Venezia Vincenzo Marinese –. L’accordo che abbiamo firmato oggi rinsalda il collegamento tra il mondo dell’impresa e quello accademico, con l’obiettivo di promuovere azioni utili per il territorio. Nell’ambito del rilancio della nostra area industriale, che avverrà con la Zls, Iuav ci fornirà la sua assistenza per il censimento delle aree e la riconversione di strutture oggi inutilizzate”. 

Commenta il rettore Iuav Alberto Ferlenga: “La firma di questo protocollo tra Confindustria Venezia e Università Iuav di Venezia costituisce il punto di arrivo di una collaborazione che si è fatta in questi ultimi anni sempre più intensa. Obiettivo comune è lo sviluppo della città e del territorio veneziano puntando sull’incontro tra competenze scientifiche e capacità imprenditoriali, tra formazione e produzione, promuovendo nuove occasioni di lavoro e ricerca, tornando a studiare un territorio e una città che richiedono un serio progetto di rilancio che non può che scaturire dalla collaborazione delle sue componenti più vive.” 

Articolo di Lunedì 19 Ottobre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it