Condividi la notizia

TEATRORAGAZZI

Il Piccolo Principe incanta i bambini della piccola Fenice di Badia Polesine

Al via la rassegna Il Teatro Siete Voi con una domenica pomeriggio da quasi tutto esaurito: 112 biglietti venduti su 120 disponibili dopo la riduzione imposta dal rispetto dei protocolli anti Covid-19

0
Succede a:
BADIA POLESINE (RO) – E’ partita ieri, domenica 18 ottobre, con 112 spettatori sui 120 disponibili, dal teatro sociale Eugenio Balzan di Badia, la piccola Fenice, la rassegna di teatroragazzi “Il Teatro siete voi”, progetto educativo nato da un’idea di Irene Lissandrin per l’associazione ViviRovigo, con la collaborazione del circuito Arteven, il sostegno di Fondazione Cassa di risparmio di Padova e Rovigo e di Fondazione Banca del monte di Rovigo, il contributo di Regione Veneto ed un’articolata rete di sponsor istituzionali e privati, oltre alla collaborazione di undici comuni polesani, che faranno da altrettante location ai 22 spettacoli in cartellone e, ancora, di sei istituti scolastici che parteciperanno come spettatori, ma anche come protagonisti del palcoscenico.


Una gigantesca macchina organizzativa per ridare al teatro il ruolo di grande gioco educativo, che insegna divertendosi, guardando e facendo il teatro. A rappresentare il Comune di Badia, ma un po’ tutti i comuni partner, l’assessore alla Cultura Valeria Targa, che ha manifestato il suo orgoglio per ospitare la rassegna. Irene Lissandrin, titolare del progetto, ne ha spiegato gli obiettivi, auspicando la sempre maggiore presenza dei bambini a teatro, perché “il teatro siete voi”, chi lo fa insieme a chi lo guarda e questa rassegna intende curare entrambi gli aspetti.
 
In scena “In viaggio col Piccolo principe” della Fondazione Teatro ragazzi e giovani onlus di Torino, con gli ottimi Claudio Dughera nei panni dell’aviatore, Michele Puleio il Piccolo principe e Claudia Martore un jukebox di personaggi, in primis l’esilarante Re solitario. Una coinvolgente, divertente ed emozionante recitazione avvalorata da potenti costumi e attrezzi scenici, come l’aeroplano di compensato, ha inchiodato i piccoli spettatori del Balzan attorno ad una serie di domande amletiche. Perché è successo questo? Perché si rompe sempre? Perché quello? Come si fa l’attore? Tutti quesiti che hanno trovato sfogo al termine dello spettacolo, quando i tre interpreti, dismessa la maschera di scena, si sono sottoposti al fuoco di fila delle domande del pubblico ed i bambini hanno tenuto banco per un bel po’ di tempo. Qualcuno ha espresso le sue preferenze sulle scene viste, qualcuno ha deciso cosa farà da grande. Tutti erano entusiasti.
 
La potenza e la magia del teatro aspetta ora tutti venerdì 23 ottobre prossimo, al teatro Ballarin di Lendinara, alle 18.30 ed alle 21, con due spettacoli della pièce “Facce d’angelo”, portato in scena dalla scuola media Alberto Mario di Lendinara. Per ogni appuntamento è obbligatorio prenotarsi al numero 347-6923420, oppure scrivendo una email a prenotazione@ilteatrosietevoi.it. Gli spettacoli messi in scena dalle scuole sono gratuiti.
Articolo di Lunedì 19 Ottobre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it