Condividi la notizia

NUOTO PORTO VIRO

Weekend di soddisfazioni per il Porto Viro Ssd

Tanti i risultati positivi per la società di nuoto di Porto Viro (Rovigo) al trofeo Enrico Meroni a Rovereto, dove tanti sono stati gli atleti rodigini a togliersi delle belle soddisfazioni

0
Succede a:
PORTO VIRO (Rovigo) - Dopo il termine del lockdown, con il proprio impianto chiuso, gli atleti agonisti della società Porto Viro ssd durante l'estate hanno dovuto arrangiarsi come meglio potevano per riprendere gli allenamenti, fino al 14 settembre, giorno in cui l'impianto di Porto Viro ha finalmente riaperto i battenti.

Le categorie esordienti e assoluti hanno ripreso fin da subito a pieno ritmo gli allenamenti per recuperare il più possibile quanto avevano perso, e dopo solo un mese dall'inizio degli allenamenti è arrivata la prima gara: con il 38° Trofeo Enrico Meroni a Rovereto (Tn) gli atleti sono ritornati ad una quasi normalità con le loro amate gare, “quasi” perché comunque dovevano rispettare le normative Covid indossando sempre la mascherina e cercando di mantenere le distanze gli uni dagli altri.

Il 38° trofeo Enrico Meroni si è svolto presso l'impianto natatorio Leno 2001 di Rovereto nelle giornate di sabato 17 e domenica 18 ottobre. L'organizzazione è stata impeccabile: per evitare il troppo assembramento la manifestazione è avvenuta a porte chiuse, quindi senza pubblico, ed è stata suddivisa in tre parti, infatti nel primo pomeriggio di sabato hanno gareggiato gli esordienti A e B, nel tardo pomeriggio la categoria Ragazzi, mentre nell'intera giornata di domenica la categoria assoluti.

Durante queste due giornate, tra gli atleti della Porto Viro ssd, si sono messi in evidenza Sofia Pavarin e Riccardo Pappi: Sofia, classe 2011, è riuscita a salire sul podio ben due volte con la medaglia d'oro nei 50 rana e medaglia di bronzo nei 50 farfalla, ha sfiorato il terzo posto arrivando quarta nei 50 stile libero; Riccardo, classe 2004, è entrato in questa stagione a far parte della società venendo dalla società Inn.Nova di Codigoro, la sua specialità sono i 50 stile libero, ed è qui che finalmente è riuscito ad abbattere il muro dei 25 secondi per ben quattro volte nella stessa giornata, due volte nelle staffette e due volte individualmente, con il tempo di 24”51 è riuscito ad accedere alla finale della specialità che si è svolta nel pomeriggio, terminando comunque con un buon 24”71.

Notevoli miglioramenti anche per Samuele Bugnoli, classe 2008, che nei 100 stile libero è sceso sotto l'1'10”, con 1'09”38; Asia Frigo, classe 2008 al suo esordio nella categoria ragazzi, nella sua specialità dei 100 farfalla è migliorata ben 7 secondi fermando il crono a 1'18”65, e Filippo Cavallaro, classe 2005, ha premiato il suo grande impegno in allenamento abbattendo il muro dei 27 secondi nei 50 stile libero con 26”24. Ottima prova anche nelle due staffette assolute, la 4x50 stile mixed con Emma Mancin, Cavallaro, Rachel Frigo e Pappi, e la 4x50 mista mixed con Elena Fabbri, Cavallaro, Mancin e Pappi, gli atleti hanno terminato con buonissimi tempi nonostante gli avversari fossero quasi tutti di parecchi anni più grandi.

Per la Porto Viro ssd hanno partecipato al Trofeo gli esordienti Sara Fecchio, Gaia Fecchio, Alex Marangon, Maddalena Marangon, Mattia Montini, Lorenzo Trapella e Angela Zanirato, e l'esordiente nella categoria Ragazzi Christian Zanini, tutti si stanno impegnando al massimo durante gli allenamenti per poter recuperare e migliorare.
Articolo di Martedì 20 Ottobre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it