Condividi la notizia

MOTORI

Un podio mondiale, in casa, per Bolza corse

L'Adria International Karting consacra il team di Adria (Rovigo) che ottiene la terza posizione, in categoria Silver, nell'evento endurance di ventiquattro ore, organizzato da CRG

0
Succede a:

ADRIA (Rovigo) – Non smette di stupire Bolza Corse in questa stagione 2020 e, dopo aver mietuto successi a ripetizione nella neonata FX Italian Series, la compagine adriese, nel recente weekend, è salita sul terzo gradino del podio in un evento di caratura mondiale.

Stiamo parlando infatti dell'appuntamento endurance organizzato da CRG, che ha visto il team polesano brillare nella categoria Silver, grazie a sei portacolori che si sono abilmente alternati nella gara di durata svoltasi nell'arco di ben ventiquattro ore.

Un risultato reso ancor più speciale dall'averlo ottenuto tra le mura amiche dell'Adria International Karting, arricchendo una bacheca, quella di Bolza Corse, sempre più cospicua.

Una squadra eterogenea composta dal rodigino Luca Bimbati che ha condiviso il volante del proprio kart con i veneziani Simone Segato, da Marghera, e Daniele Paganin, da Chioggia, uniti al ravennate Ruggero Carpenedo, all'udinese di adozione ma barese purosangue Nicola Alfonso e con una nota oltre confine data dall'ucraino Mario Mariovich Turchetto, proveniente da Kiev ma residente in pianta stabile, da svariati anni, in quel di Pordenone. Un sestetto che è stato diretto dal box, con abilità e destrezza, dal giovane Riccardo Centanni.

“Un risultato incredibile quello della nostra squadra kart” – racconta Paola Bolzoni (presidente Bolza Corse) – “e siamo molto soddisfatti di quanto hanno fatto i nostri ragazzi. Stiamo parlando di un evento che unisce i migliori protagonisti di tutto il mondo. Essere sul terzo gradino del podio, di un evento di questo livello, ci riempie di orgoglio e gratifica tutto il team.”

Scattati dalla nona casella in griglia, grazie ad un'ottima prestazione di Paganin, il team Bolza Corse incappava nelle prime difficoltà, durante la fase notturna, a causa di un problema ai freni.

“Nella sezione corsa di notte abbiamo dovuto ripiegare su un muletto” – racconta Bimbati – “per permettere ai meccanici di CRG di effettuare una riparazione ai nostri freni. Siamo riusciti a tamponare il tempo perso, un paio di giri, richiamando i piloti al box al momento giusto ma, purtroppo, questo ci ha tagliato fuori dalla lotta per la vittoria. Non ci siamo però mai arresi.”

Ritornati al volante del proprio kart il team Bolza Corse dava vita ad un'inarrestabile rimonta, nelle ultime otto ore a disposizione, riuscendo a completare l'aggancio al podio alla ventiduesima, sulle ventiquattro in programma, e gestendo la posizione sino al traguardo.

“Di più non potevamo fare” – conclude Bimbati – “viste le grandi qualità dei team che ci hanno preceduto. Abbiamo sudato un po' con il nostro kart, avendo qualche guaio sul nostro cammino, ma siamo comunque riusciti ad essere più forti dei problemi. Complimenti a CRG che, nonostante le limitazioni, ha organizzato un evento spettacolare. Live timing e diretta streaming impeccabile. Grazie anche al sostegno di Silvano Bolzoni, sempre presente ai box.”

Articolo di Martedì 20 Ottobre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it