Condividi la notizia

POLITICA ADRIA

Adria: al via la campagna tesseramenti del Partito Democratico. Ferrari: "Basta civismo; serve spirito d'appartenenza"

Da novembre, il sabato mattina, presso il circolo del Partito Democratico di Adria (Rovigo) si potrà tesserarsi al partito di centrosinistra; Gessica Ferrari sottolinea l'importanza dello spirito d'appertenenza

0
Succede a:
ADRIA (Rovigo) - Il circolo del Partito Democratico di Adria riparte con la campagna dei tesseramenti 2020, che avverranno in due occasioni di sabato mattina nel mese di novembre presso il circolo di via Che Guevara. Le due date saranno rese note a breve e le iscrizioni avverranno in ottemperanza alle norme anti-Covid stabilite dall'ultimo Dpcm.

"Il generale venir meno della fiducia in persone, che si sono formate all'interno dei partiti e l'esigua partecipazione attiva alla vita politica della città si riflette inevitabilmente anche sul decrescente numero delle tessere annuali e molti oggi si chiedono se abbia ancora senso tenere nel portafogli una tessera di partito". Esordisce così l'ex candidata Dem alle elezioni regionali venete Gessica Ferrari. 

"L'idea diffusa che la politica non abbia più bisogno dei partiti tradizionali e che rappresentanti della società civile, o dell'imprenditoria o del mondo della cultura , cosiddetti “outsiders della poltica” possano incarnare i nuovi leaders “non politici” , ha alimentato il fenomeno del “civismo”, ovvero pensare che la società civile trovi al suo interno le forze per rappresentare interessi, sostenere battaglie ed attuare i necessari cambiamenti. Il civismo si è dimostrato molto spesso un fenomeno carsico che ha finito per erodere le organizzazioni territoriali di partito, disgregare, disperdere consenso ed alla fine reso tutti più soli e più fragili, perdendo di vista il suo vero scopo, ovvero quello di affiancare la politica e non di sostituirsi ad essa o peggio opporsi".

Chiarendo poi: "I movimenti con l'obiettivo di promuovere un cambiamento sociale o rivendicare diritti , per non essere solo una mobilitazione collettiva destinata ad esaurirsi nel breve termine, devono evolversi verso forme istituzionali e concretizzarsi in un'organizzazione di partito , che è fatta di statuti e di tessere".

"Nei momenti più difficili c'è ancora più bisogno di riscoprire il senso di comunità , una comunità unita nelle idee e nella determinazione. L'impegno del circolo dem. di Adria non termina con i tesseramenti, perchè in cantiere c'è un'attività programmatica, che nasce all'interno del circolo ma che è aperta a tutta la comunità. Essa prevede una serie di incontri, informativi e culturali oltre che conviviali , che getteranno le basi per una nuova ripartenza del partito allargata a tutti coloro, anche semplicemente volontari o simpatizzanti , che vogliono conoscere e condividere idee e finalità".

Concludendo: "Sono previsti incontri con importanti figure politiche. Per la sua grande esperienza e conoscenza , il dott. Paolo Giaretta, ex sindaco di Padova, ex senatore e segretario regionale del partito democratico fino al 2009, con il quale avremo modo di confrontarci sulle ragioni che hanno portato all'attuale assetto politico della regione Veneto, e quali sono le azioni da intraprendere affinchè il Pd possa uscire da questa fase di afasia politica e tornare ad essere un partito alternativo e capace di suscitare passione, mobilitazione, energia creativa nella società".


 
Articolo di Mercoledì 21 Ottobre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it