Condividi la notizia

CARABINIERI

Rapine e furti anche a Rovigo, sette arresti

Sgominata dai carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Firenze una banda dedita a rapine e furti in appartamento in tutta Italia. Avevano colpito anche in provincia di Rovigo

0
Succede a:

FIRENZE -  Sette componenti dell'organizzazione criminale sono finiti in Carcere. I Carabinieri di Firenze hanno trovato anche numerosa refurtiva dei colpi messi a segno nei due giorni precedenti in provincia di Pisa, Lucca, Modena, Mantova, Vicenza e Rovigo (circa una decina i furti, sia tentati che consumati, finora accertati).

Sgominata dai carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Firenze una banda dedita a rapine e furti in appartamento in tutta Italia: sono stati arrestati, sono tutti di etnia rom e del campo nomadi di Napoli Secondigliano.

I militari dell'Arma hanno eseguito i fermi in provincia di Pisa e, in particolare, nel Comune di Riparbella, sulla base di un provvedimento di fermo di indiziato di delitto emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Firenze. Tra i sette, il più giovane, è stato raggiunto anche da un provvedimento di fermo perchè ritenuto autore, con altri complici, di una rapina in un'abitazione a Fiesole.

L'attività di analisi delle immagini riprese da circuiti di videosorveglianza, lo studio degli accessi autostradali e i tabulati telefonici, di intercettazione telefoniche e pedinamenti, hanno permesso di raccogliere agli investigatori dell'Arma di Firenze le prove per il provvedimento del fermo.

Colpivano in pieno giorno, cambiavano continuamente i telefoni cellulari, le auto intestate a prestanome, venivano spesso riverniciate.

Il capo della banda si occupava di prendere in affitto case isolate da cui poi potersi muovere per colpire, rimandano in zona poco tempo. Il ,odus operandi era sempre lo stesso, entravano in 4, gli altri due rimanevano all’esterno delle abitazione a fare da palo.

Articolo di Mercoledì 21 Ottobre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it