Condividi la notizia

IL SOSTEGNO

Centinaia di migliaia di euro per i comuni polesani

351.692 mila euro per il Comune di Rovigo, 60 mila per Badia, Lendinara 91 mila, 82 mila per Occhiobello, ecco i fondi del Governo per i comuni che hanno fatto fronte all’emergenza Covid-19

0
Succede a:

ROVIGO - Il “decreto Agosto” che prevede Misure urgenti per il sostegno e il rilancio dell'economia, dà ossigeno al Polesine. E’ la terza manovra messa in campo dal governo per rilanciare un'economia travolta dall'emergenza sanitaria Covid-19. All’interno del decreto anche la ridefinizione dei piani di ammortamento dei finanziamenti ricevuti dalle imprese per attività di ricerca e sviluppo, la rivisitazione del superbonus del 110%, la messa in sicurezza degli edifici scolastici.

Come nei precedenti decreti varati per far fronte all'emergenza coronavirus, la parte del leone nel Dl Agosto la fanno ancora una volta gli strumenti di sostegno al reddito, dalla Cig Covid alle nuove indennità che assorbono, insieme alle misure per incentivare il lavoro, circa 12 miliardi di euro sui 25 miliardi stanziati. 

Una parte dei fondi stanziati dal Governo Conte è destinato ai Comuni, nel dettaglio ecco cosa spetta al Polesine.

Adria 120.473 euro, Ariano 36.285, Arquà 14.663, Badia 59.860, Bagnolo 10.186, Bergantino 14.723, Bosaro 8.728, Calto 7.757, Canaro 23.253, Canda 8.548, Castelguglielmo 12.942, Castelmassa 25.425, Castelnovo 18.595, Ceneselli 10.961, Ceregnano 28.041, Corbola 22.762, Costa 23.697, Crespino 22.496, Ficarolo 2.317, Fiesso 27.871, Frassinelle 11.772, Fratta 7.531, Gaiba 3.197, Gavello 18.185, Giacciano 13.892, Guarda 5.361, Lendinara 91.843, Lusia 23.120, Melara 10.868, Occhiobello 82.809, Papozze 24.169, Pettorazza 6.669, Pincara 7.862, Polesella 19.117, Pontecchio 16.128, Porto Tolle 84.921, Porto Viro 93.428, Rosolina 57.357, Rovigo 351.692, Salara 12.399, San Bellino 12.335, San Martino V. 37.189, Stienta 20.135, Taglio di Po 38.250, Villadose 31.758, Villamarzana 23.985, Villanova G. 20.548, Villanova M. 7.593.

“E’ un segnale di attenzione del governo - sottolinea Diego Crivellari del Pd - in un momento delicato per tutti. Spesa sociale che almeno in parte i nostri comuni potranno impiegare durante questa fase di emergenza sanitaria”

 

Articolo di Giovedì 22 Ottobre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it