Condividi la notizia

SOLIDARIETA’

Aiuti in tre province grazie ai volontari

Donazione di generi alimentari ai nuclei familiari colpiti dalla crisi del dopo Covid-19 nelle province di Rovigo, Padova e Venezia grazie all’associazione  “Un Cuore da Cavaliere” 

0
Succede a:

ROSOLINA (Rovigo) - L’associazione di volontariato Odv Un Cuore da Cavaliere ha organizzato una sostanziosa donazione di generi alimentari per le famiglie bisognose delle provincie di Rovigo – Padova – Venezia colpite da grossi problemi economici dovuti al grave momento storico dovuto all’emergenza epidemiologica Covid-19 che abbiamo deciso di aiutare da alcuni mesi e residenti nel comprensorio del Comune di Rosolina (Rovigo) e Venezia ed alla mensa dei poveri ed intitolata a Papa Francesco a Marghera (Venezia), che dispensa i pasti giornalieri a tutte le persone in difficoltà e le famiglie che ne facciano richiesta.

L’associazione “Un Cuore da Cavaliere” nasce nel 2013 come associazione filantropica, dal 2017 opera in tutta la Regione Veneto ed in ambito Nazionale con progetti didattici per le scuole, valorizzazione della persona e della famiglia come nucleo fondamentale della società dando assistenza al soggetto nei momenti di bisogno, necessità e disagio sia fisico che psicologico. È formata da un gruppo di amici appartenenti alle Forze dell’Ordine e Forze Armate oltre che da molti professionisti e da semplici cittadini che operano un servizio volontario a favore dei bisognosi e dei poveri il tutto no profit (http://www.uncuoredacavaliere.eu - segreteria@uncuoredacavaliere.eu).

“Questa attività inizia - spiega Fabrizio Berton - vice presidente associazione Odv “Un Cuore da Cavaliere”dopo il periodo del Lockdown imposto dal Governo per l’emergenza epidemiologica dovuta al Covid-19 che ha chiuso e poi limitato ogni forma di vicinanza. Constatando che i risultati di questa crisi hanno portato ad una chiusura talvolta definitiva di molte attività e piccoli negozi, ci siamo dati da fare chiedendo aiuto ai nostri amici imprenditori. Siamo riusciti col loro aiuto a raccogliere generi alimentari come scatolame, pasta, yogurt, acqua, bibite e biscotti per un totale di 7 bancali che negli ultimi 4 mesi abbiamo consegnato alle 67 famiglie bisognose ai relativi nuclei familiari che ci sono stati segnalati dalle Amministrazioni Comunali e dai nostri soci dei Comuni di Rosolina, Porto Tolle, Padova, Trebaseleghe, Mirano, Spinea, Chioggia, Cavarzere, Mira e Treviso. Un piccolo ma grande gesto che ci vede uniti anche come cittadini in questa brutta pagina di storia che ricorderemo per sempre e che si spera finisca presto anche se i segnali che arrivano per ora non sono molto confortanti. Voglio ringraziare gli amici imprenditori che ci hanno donato una quantità tale di alimenti che ha permesso di aiutare queste famiglie come: Nicola Amenduni presidente Acciaierie Valbruna Spa (Vi) – Enrico Zoppas presidente San Benedetto Spa (VE) –  Fabio Franceschi presidente Grafica Veneta Spa Trebaseleghe (Pd), Furio Bragagnolo Presidente di Pasta Zara Spa Riese Pio X° (TV), i direttori Claudio-Silvio-Roberto dell’Ipermercato Lando Spa di Cazzago di Pianiga (Ve) dando una vera dimostrazione di vicinanza e avvalorando sempre con grande umiltà la voglia di essere vicini anche alle realtà molto più piccole delle loro o alle semplici famiglie, aiutando davvero con il loro grande cuore questi nostri concittadini colpiti da questa grave crisi ancora in corso che li ha portati a gravi difficoltà economiche dovute appunto della mancanza del lavoro e dalla liquidità. Noi volontari siamo felici di aver aiutato, attraverso questa grossa donazione, tutte queste famiglie cercando anche di dare loro la forza di continuare a credere nella speranza di poter ripartire per un nuovo futuro anche se ci preoccupa l’andamento in crescita esponenziale di questi giorni, in cambio solo di un loro semplice e spontaneo sorriso unito dalla loro e nostra emozione e commozione”.

 

Articolo di Venerdì 23 Ottobre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it