Condividi la notizia

CONTAGI COVID-19

In fila per fare il tampone, l’Ulss 5 Polesana si appella al buon senso

E’ psicosi. Al Covid point in Ospedale a Rovigo si è formata una lunga coda venerdì 23 ottobre, il dg Compostella ricorda che la priorità sono bambini, disabili e soggetti fragili

0
Succede a:

ROVIGO - Un vero e proprio “assalto” al Covid point, ad accesso libero, in Ospedale a Rovigo negli orari notturni. Nella serata di venerdì 23 ottobre a decine in fila ad attendere il proprio turno, ma l’Ulss 5 Polesana sottolinea che “la priorità è per i bimbi, anziani, e persone con sintomi”.

Il direttore generale, Antonio Compostella, si appella al buon senso dei polesani: “Accedete ai punti tampone in Ospedale solo se lo ritenete necessario.

I test antigenici rapidi si eseguono un campione alla volta, per cui, in presenza di quattro analizzatori, sarà possibile eseguire il tampone  a mediamente 15 persone nell’arco di un’ora. La numerosità delle persone che si presentano al Covid point determina lunghi tempi di attesa che sono indipendenti dal numero di operatori. È Importante, per evitare assembramenti e lunghe attese , rivolgersi agli stessi solo per situazioni indicate dal medico Vi ricordo che le priorità sono bambini, disabili e soggetti fragili”.

Articolo di Sabato 24 Ottobre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it