Condividi la notizia

SANITA’

Vaccinazione anti-influenzale al mercato coperto

Precedenza ad anziani e fasce deboli con patologie serie e categorie speciali, a Castelmassa (Rovigo) in una mattina sono state vaccinate 500 persone grazie alla perfetta organizzazione

0
Succede a:

CASTELMASSA (Rovigo) - Su esplicita richiesta dei medici di medicina generale operanti nel territorio, Emanuela Artioli, Marco Bottoni, Vito Ferroci, Teresa Manzalini e Rosalia Veggian, l’Amministrazione Comunale di Castelmassa ha reso disponibili, nella giornata di sabato 24 ottobre, dalle ore 9 alle ore 12, i locali del Mercato Coperto, per la somministrazione del vaccino-antinfluenzale.

Tale servizio, ad accesso libero, è stato riservato esclusivamente a soggetti: con più di 60 anni; affetti da patologie croniche (quali esempio diabete, patologie polmonari o cardiache); categorie speciali o a rischio (quali esempio operanti nei settori sanitari, addetti ai servizi pubblici, donatori, ecc.).

Le procedure si sono svolte nella massima osservanza delle norme di sicurezza anti-Covid;

i volontari della protezione civile si sono occupati di contingentare gli ingressi, assicurandosi che, durante l’attesa al di fuori dalla struttura, fossero rispettate le distanze tra un assistito e l’altro e che ognuno indossasse correttamente i propri dispositivi di sicurezza (mascherine).

I cittadini sono stati fatti entrare all’interno della struttura, in un’area adibita a “sala d’attesa”, allestita con sedie poste a debita distanza l’una dall’altra, solo dopo aver comunicato il loro nominativo ed essersi sottoposti alla misurazione della temperatura corporea.

Sono state inoltre previste  diverse uscite, in prossimità delle cinque zone nelle quali i medici di medicina generale hanno svolto la loro attività, al fine di favorire il deflusso degli assistiti in totale sicurezza.

I medici in Associazione, a causa dell’emergenza sanitaria dovuta al Covid-19, quest’anno hanno ritenuto più che doveroso effettuare le vaccinazioni all’interno di una struttura capiente, con l’obiettivo di sopperire all’incapacità di gestire, nei loro rispettivi ambulatori, un numero eccessivo di  prenotazioni, ed evitare  così pericolosi sovraffollamenti

Al termine della mattinata sono stati vaccinati più di 500 assistiti e quindi l’obiettivo prefissato  risulta essere totalmente raggiunto.

L’Amministrazione Comunale di Castelmassa è stata lieta di accogliere la proposta dei Medici di medicina generale, collaborando così al fine di  garantire le operazioni di vaccinazione antinfluenzale nella sicurezza più totale.

Il Sindaco Petrella confida che questo esempio di grande sinergia  tra i medici di medicina generale possa essere il preludio  all’attivazione della medicina di gruppo in Altopolesine, che si dovrebbe concretizzare al più presto.

Articolo di Sabato 24 Ottobre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it