Condividi la notizia

RUGBY

Covid-19: Diversi rossoblù in isolamento preventivo, negativi tutti gli altri

FemiCz Rovigo attualmente senza quasi un terzo della squadra, giocatori e staff domenica hanno effettuato il test rapido, solo da giovedì Casellato potrà avere a disposizione l’intera rosa, ma l’inizio del campionato è a rischio

0
Succede a:

ROVIGO - Dopo la positività riscontrata da un giocatore della FemiCz Rovigo (LEGGI ARTICOLO), che ha avuto contatti esterni al gruppo Prima Squadra con una persona affetta da Covid-19, la società di viale Alfieri, secondo le linee guida dell’Ulss 5 Polesana, ha posto in isolamento preventivo i giocatori che hanno avuto contatto diretto con l’atleta.

Sono ben 10 i rossoblù che al momento, non sono positivi al Covid-19, ma potranno uscire dall’isolamento fiduciario dopo il tampone di giovedì 29 ottobre.

LEGGI L'ARTICOLO SUI CONTAGI A ROVIGO

Una mazzata per coach Casellato, in forte dubbio l’inizio del campionato di Top10 previsto per per sabato 31 ottobre (contro il Viadana), e non solo per il Rovigo.

Domenica 25 ottobre, sotto l’attenta regia della dottoressa Veronica Baioccato dello staff medico della società, tecnici, collaboratori e giocatori della FemiCz Rovigo, che non hanno avuto contatto diretto con l’atleta affetto da Covid-19, sono stati sottoposti a test rapido come da protocollo. Sono risultati tutti negativi.

Lunedì 26 ottobre consiglio Federale, che ha deciso di rinviare l’inizio degli altri campionati (LEGGI ARTICOLO), ma potrebbe far slittare di almeno un mese tutta l’attività, Nazionale e Pro14 escluse (Benetton e Zebre, ndr). La situazione di oltre 20 mila contagi al giorno (LEGGI ARTICOLO), il nuovo Dpcm del Governo Conte (LEGGI ARTICOLO), e l’incertezza sull’immediato, potrebbe spingere la Fir a bloccare la partenza del Top10.

 

 

 

Articolo di Domenica 25 Ottobre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it