Condividi la notizia

TEATRORAGAZZI

Successo per il terzo appuntamento e gadget per i bambini presenti 

Il Teatro siete voi, alla esilarante e fantasiosa ricerca di Peter Pan. A Costa di Rovigo, la compagnia Eccentrici Dadarò incanta i bambini ed entusiasma gli adulti

0
Succede a:

COSTA DI ROVIGO – Piume, campanelli, lucette nel buio e tanta fantasia. Si è svolto sabato sera, 24 ottobre 2020, al Teatro comunale Rossi di Costa di Rovigo, il terzo spettacolo della rassegna “Il Teatro siete voi”, il più grande progetto di teatroragazzi del Veneto, ideato da Irene Lissandrin per Vivirovigo, patrocinato dalla Provincia di Rovigo e dalla Cpo comunale di Rovigo, con una rete enorme di sostenitori istituzionali e privati, particolarmente gli 11 Comuni polesani che fanno da partner e consentono la diffusione degli spettacoli sul territorio.

Il comune ospite è stato rappresentato dal vicesindaco e assessore alla Cultura, Cristiano Villa che si è detto orgoglioso di far parte della grande macchina organizzativa de “Il Teatro siete voi”: “E’ fondamentale – ha detto l’assessore – avere sul territorio un attività specifica per i nostri ragazzi, importante per la loro crescita, che costituisce anche un bel momento di condivisione con le loro famiglie”. E al termine dello spettacolo ha aggiunto: “Abbiamo assistito ad uno spettacolo meraviglioso che raramente capita nel nostro paese”.

Lo spettacolo andato in scena è “Peter Pan. Una storia di pochi centimetri e piume” della premiata Compagnia Eccentrici Dadarò di Varese. Un testo del 2003, che però ha una vitalità immortale, come i personaggi dei romanzi di James Matthew Barrie, da cui è liberamente tratto. Un sapiente gioco di luci e buio, che esorcizza le paure e fa apparire la scanzonata ombra di Peter Pan; una pioggia di piume, perché i bambini quando sono piccolissimi hanno le ali e possono volare; suoni e campanelli rivelano le fatine, quelle che nascono ad ogni risata di bimbo, su un’immaginaria Isola-che-non-c’è. Una pièce giocata tutta sull’immaginazione del piccolo pubblico (e anche di quello grande), che costruisce una storia insieme agli attori, fatta di voli nella notte, di rincorse e capriole, di visioni di mari e di isole. Arturo lo scienziato “logico” viene trascinato dalla fantasiosa figlia Wendy, che non vuole diventare adulta, alla ricerca di Peter Pan. Alla fine del viaggio Arturo ritroverà la fantasia e Wendy capirà che se non diventa grande, non potrà raccontare storie ai bambini. Esilarante lo scienziato Arturo, che trasforma sé stesso in Capitan Uncino ed il teatro in un possente veliero che solca i mari, mentre il pubblico diventa la sua ciurma, che rema a tempo fra le risate dei bambini e la compostezza degli adulti. Indimenticabile il siparietto con Spugna, uno spettatore adulto recuperato suo malgrado dalle prime file, a combattere tra la dignitosa ragione e la illogica creatività. Peter Pan è come una presenza fluida nel canovaccio, che interrompe la scena suonando il clarinetto, soffia enormi bolle di sapone, cammina sulla palla gigante, compare e scompare dalle finestre, compie acrobazie: un po’ equilibrista, un po’ musicista, molto spirito libero. 

Teatro fisico, a tratti circense, con schegge di Commedia dell’arte e clownerie: magistrale prova degli interpreti Davide Visconti (Arturo), Rossella Rapisarda (Wendy) e Simone Lombardelli (Peter Pan).

A tutti i tantissimi bambini presenti al termine è stata regalata una borsa di gadget.

“Il Teatro siete voi” è un progetto di Irene Lissandrin per ViviRovigo Aps, sostenuto da Fondazione Cariparo (bando Eventi Culturali), il contributo di Regione del Veneto (programmazione 2020) e di Fondazione Banca del Monte di Rovigo, organizzato in collaborazione e partnership con Arteven e col Mibact; gode del patrocinio della Provincia di Rovigo e della Commissione Pari Opportunità del Comune di Rovigo; realizzato in partnership con i Comuni di Badia Polesine, Corbola, Costa di Rovigo, Fiesso Umbertiano, Lendinara, Porto Viro, Porto Tolle, Rovigo, San Martino di Venezze, Taglio di Po, Villanova del Ghebbo.

E’ sostenuto da Asm Set, Baccaglini auto, Rotary club Badia-Lendinara-Altopolesine, Rotary club Porto Viro-Delta del Po, Emporio Borsari, Sabrina Silvestrini Fideuram banker, Ottica Toffoli, RovigoBanca, Farmacia Tre Colombine delle dott.sse Zanetti, Avis Lendinara, Avis Villanova del Ghebbo, Le perle del Polesine

Grazie per la collaborazione a Il Circolo di Rovigo, Associazione Pettirosso e Protezione Civile di Villanova del Ghebbo. Mascotte: Gatto Tomeo di Alberto Cristini. 

Articolo di Lunedì 26 Ottobre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it