Condividi la notizia

POLITICA ADRIA

Giorgia Furlanetto: "Comando di polizia locale senza registro di tracciamento; e ora che c'è un caso positivo?"

Il consigliere comunale di minoranza chiede spiegazioni all'amministrazione comunale di Adria (Rovigo) per sapere se sono state registrate le persone che hanno frequentato il comando di polizia locale in questi giorni, visto il caso di Covid-19

0
Succede a:
ADRIA (Rovigo) - Dopo il caso di positività al Covid-19 tra gli agenti di polizia locale di Adria (LEGGI ARTICOLO), non sono mancate le critiche all'amministrazione comunale da parte di chi, al tempo della giunta Barbujani, era assessore alla sicurezza e si confrontava giornalmente proprio con tale comando, ossia Giorgia Furlanetto. 

"Perché non è stato previsto nessun registro per monitorare gli accessi in comando? Credo sia finalmente chiaro a tutti quello che da tempo sosteniamo come consiglieri di minoranza". Così proprio il consigliere comunale Giorgia Furlanetto. 

"Il registro degli accessi in comune è stato introdotto unicamente per controllare l’operato dei consiglieri di minoranza, per sapere quando entriamo e a quali uffici ci rivolgiamo. Per limitarci delle nostre prerogative di consiglieri comunali dopo le recenti vicende politiche. All’amministrazione di tracciare gli accessi per monitorare e contenere il contagio Covid non è mai interessato".

"
Prova ne sia il fatto che ai cittadini che si recavano in comune non veniva neppure richiesto un numero di telefono per poter esser eventualmente rintracciati, né tantomeno eran previsti controlli sulla temperatura o eventuali dichiarazioni sull’assenza di sintomi. Un registro dei cittadini che è stato creato unicamente per giustificare la tenuto di un altro registro, quello dei consiglieri comunali tenuto dalla segreteria del segretario comunale. Non a torto il consigliere Gino Spinello ha parlato in consiglio comunale di un controllo poliziesco in municipio nei confronti della minoranza". 

Aggiungendo poi: "Ma la cosa grave ancor più grave è che proprio perché quei registri erano destinati unicamente ad effettuare una forma di controllo politico sul nostro operato, ad oggi l’amministrazione non si è ancora dotata di un sistema valido per il controllo degli accessi in comune. Prova ne sia che nel comando dei vigili l’accesso dei cittadini non veniva neppure registrato. Paradossale laddove si pensi che è stato diramato proprio ieri la notizia di un caso di positività".  

 "Il mio pensiero va oggi all'agente risultato positivo, al quale auguro una pronta guarigione. E a tutti i vigili del comando di Adria. Pochi conoscono, al di fuori, l'enorme dedizione che i vigili dedicano al loro lavoro. Pochi sanno cosa significhi davvero indossare la divisa di vigile urbano. Ho avuto l'onore quando ricoprivo l'incarico di assessore alla Sicurezza, di conoscerli uno ad uno. Apprezzarne l'impegno, i sacrifici, l'amore che dedicano al loro lavoro e di comprendere iĺ loro difficile e delicatissimo compito. A tutto il comando di polizia municipale di Adria, ai vigili, al personale e al Comandante, il mio più grande e infinito grazie per il lavoro che svolgono ogni giorno".

Concludendo: "Gravissimo che dopo un caso accertato di positività all'interno del comando il comune non abbia provveduto immediatamente alla sanificazione degli ambienti e dei mezzi. E' incredibile vedere come chi dovrebbe garantire il rispetto delle regole anticontagio sia in realtà il primo a non rispettarle".

"Nella mattinata di oggi 28 ottobre avevo inoltrato una pec al sindaco e al segretario comunale chiedendo che si procedesse all'immediata sanificazione a tutela dei lavoratori e della salute pubblica. Oggi, in buona sostanza, i vigili sono andati a lavorare in luoghi potenzialmente contaminati che necessitavano di sanificazione, è inaccettabile simile leggerezza e pressapochismo da parte del comune. Il mancato rispetto dei protocolli è gravissimo. chiedono sacrifici a imprese e attività.  Le attività e le imprese si sono indebitate in questi mesi per seguire i protocolli  e garantire la sanificazione. Scoprire che il comune si comporta così è imbarazzante".
Articolo di Mercoledì 28 Ottobre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Per approfondire

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it