Condividi la notizia

POLIZIA DI STATO

Raffineria di droga a Bosaro, sequestrati 30 chili di eroina

Colpo durissimo allo spaccio di eroina tra Padova e Rovigo, arrestato un 23enne albanese con 7 etti e mezzo, in un appartamento a Bosaro una vera e propria fabbrica di morte

0
Succede a:

BOSARO (Rovigo) - Operazione antidroga della Squadra Mobile di Padova, arrestato un narcotrafficante, scoperto un laboratorio a Bosaro in provincia di Rovigo, nell’appartamento c’erano ben 30 chili di eroina

Mercoledì 28 ottobre gli agenti hanno fermato per un controllo una Polo bianca in via Turazza. L’auto è stata notata più di una volta girare tra zona Forcellini e il Portello a Padova, dove il giro di spaccio è noto.  La Polizia di Stato ferma un 23enne albanese, all’interno di un vano porta oggetti scoprono sette etti e mezzo di eroina e circa 500 euro in contanti.

L’eroina era “caramellata” e confezionata sottovuoto, chiaramente non si tratta di piccolo spaccio, ma di cosa ben più grave. La Squadra Mobile a quel punto ricostruisce i movimenti del 23enne, di qui il blitz nell’appartamento di Bosaro (Rovigo) dove trovano una vera e propria raffineria.

1 milione di euro di eroina, presse, bilance per pesature, macchina per sottovuoto, setaccio, materiale per il confezionamento, maschera antigas, tutto il necessario insomma per uno spaccio su vasta scala. Le indagini sono ancora in corso per ricostruire tutta la filiera, e potrebbero portare a sviluppi ancor più importanti.

 

Articolo di Giovedì 29 Ottobre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it