Condividi la notizia

CULTURA

A 44 biblioteche il bonus librerie

Alle biblioteche polesane, un valore complessivo di quasi 200 mila euro di nuovi libri che in queste settimane stanno arrivando al Centro Servizi del Sistema Bibliotecario Provinciale

0
Succede a:

ROVIGO  – Sono iniziate le consegne dei libri acquistati con il cosiddetto “bonus librerie”, messo in campo dal Governo per sostenere la filiera della lettura e, in particolare, le librerie locali (DM n. 267 del 4 giugno 2020 del MiBACT), a 44 biblioteche polesane, per un valore complessivo di quasi 200 mila euro di nuovi libri che in queste settimane stanno arrivando al Centro Servizi del Sistema Bibliotecario Provinciale per essere catalogati e renderli così tempestivamente disponibili agli utenti per la consultazione e il prestito locale e inter-bibliotecario, sia nel catalogo locale che in quello nazionale.

La Provincia di Rovigo ha partecipato al bando ottenendo un contributo di 5.000,95 euro per incrementare il patrimonio della propria biblioteca che, in quanto Ente capofila del Sistema Bibliotecario Provinciale, ha ritenuto di investire per incrementare settori utili a tutta la rete e al territorio polesano.

Grande spazio è stato dato all’acquisizione di libri di biblioteconomia, che vanno ad arricchire la sezione professionale a disposizione per l’aggiornamento dei bibliotecari polesani, ed una particolare attenzione è stata rivolta ai titoli ed editori locali. Diversi sono i materiali acquisiti sulla figura di Matteotti e l’opera di Palladio, essendo la Palazzo Celio proprietaria della celebre Villa Badoer di Fratta Polesine. Si è valutato poi di dare continuità al fondo librario dell’antifascista di origine polesana Giovanni Ferro (1911-2008), conservato in sede, con l’acquisto di nuovi titoli sulla Resistenza e i movimenti partigiani; nel solco di questo tema è stata, inoltre, avviata una piccola sezione dedicata agli anni di piombo, alle lotte, movimenti e contestazioni tra il ‘60 e ‘70. Si è anche colta l’occasione per acquisire una consistente quota di titoli di argomento locale fuori commercio e di difficile reperibilità e di implementare la sezione dedicata alle donne e pari opportunità.

Anche la Provincia di Rovigo ha potuto così dare il proprio contributo alle librerie ed editori del territorio che, come altri settori economici, hanno sofferto le conseguenze della pandemia; Ubik e Libraccio di Rovigo e Giunti al Punto di Giacciano, gli esercizi polesani cui sono state assegnate la maggioranza delle risorse.

Dettagli sul provvedimento ed elenco dei beneficiari possono essere consultati alla pagina https://www.librari.beniculturali.it/it/contributi/FEIB. Una selezione delle nuove acquisizioni delle biblioteche della provincia si può avere nelle vetrine “Novità” e “Nuove acquisizioni” del portale www.sbprovigo.it.

 

 

Articolo di Venerdì 30 Ottobre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Spettacoli e Cultura

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it