Condividi la notizia

SPORT

E’ il momento di fare squadra 

Uisp Rovigo: “rispettiamo le regole e facciamo attività se consentita. Ma serve uno sforzo collettivo al di la’ delle bandiere”. Al via anche consulenze per il decreto ristori alle società

0
Succede a:

ROVIGO - “Siamo in una fase delicata, la curva dei contagi è in salita e va raffreddata - dichiara Tiziano Quaglia -  Come Uisp facciamo tutto quello che è possibile fare, proponendo iniziative compatibili alla situazione. Facciamo attività individuale all’aria aperta, rispettando le rigorose regole imposte, ma poniamo riguardo e attenzione a non creare assembramenti che se pur leciti da un punto di vista della libertà di opinione, possano inasprire ancor più la forma di contenimento dell’emergenza.  Serve uno sforzo collettivo per evitare, al di la delle bandiere, un nuovo lockdown”.

A parlare è Tiziano Quaglia numero uno del Comitato Uisp di Rovigo. Giovedì sera ha partecipato al summit a livello Regionale di Uisp per fare il punto della situazione alla luce dell’emergenza sanitaria in salita e la restrizione dell’utilizzo di spazi vitali per le attività Uisp, e non solo, quali palestre e spazi al chiuso ove praticare attività motoria per tutti, dai bambini agli anziani. Il Comitato di Rovigo, ha diverse Società Affiliate, dalla danza, alla pallavolo, al Nordic Walking per citarne alcune, sino al Calcio categoria più numerosa.  “L’attenzione e il pensiero è rivolto soprattutto a tutti loro che hanno investito risorse economiche per la nuova annata sportiva, per poi vedersi nuovamente stoppare tutte le attività. - spiega Quaglia- A tutti i nostri Soci mettiamo a disposizione come Uisp una consulenza finanziaria tramite le figure professionali interne che seguono la nostra Associazione di Promozione Sportiva. Questo per aiutare le Società Uisp a capire se possono beneficiare del Decreto Ristori”. 

Intanto novità sugli allenamenti dalla Struttura del Calcio Uisp di Rovigo alle diverse Società di calcio affiliate. “Si potranno svolgere allenamenti e attività sportiva di base a livello individuale all’aperto validi come attività motoria - chiarisce il dirigente Gianni Brazzo - Gli allenamenti potranno svolgersi in forma individuale previo rispetto del distanziamento, anche con la presenza di un allenatore. Ma niente partite, durante la seduta di allenamento”. Il nuovo decreto in materia di contenimento del Covid 19 ha comunque smorzato gli animi e la passione per uno sport praticato a livello amatoriale con Uisp, di centinaia di giocatori con le rispettive squadre che speranzose in nuovo corso delle cose si erano affiliate alla nuova stagione. 

Uisp Calcio Rovigo ricorda che l’attività può essere svolta previa regolare Affiliazione della società e regolare tesseramento degli atleti. “Per quanto riguarda la ripresa dell’attività ufficiale di Campionato- conclude Brazzo - attendiamo l’evolversi della situazione, rimanendo dell’avviso che l’attività possa riprendere non appena consentito dalle disposizioni Governative.

 

 

Articolo di Venerdì 30 Ottobre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it