Condividi la notizia

RACCOLTA RIFIUTI ROVIGO

L'epidemia da Coronavirus mette in difficoltà Ecoambiente: “Stiamo riorganizzando alcuni servizi, chiediamo l’aiuto di tutti”

Tra positivi, in isolamento fiduciario o ammalati risulta impossibile una sostituzione immediata e completa di tutto il personale che risulta assente. Situazione analoga la stanno vivendo anche le cooperative cui sono affidati alcuni servizi

0
ROVIGO - L'impennata di positivi all'infezione Covid-19 in provincia di Rovigo (LEGGI ARTICOLO), e gli isolamenti fiduciari che ne conseguono, si fa sentire anche per Ecoambiente, che non solo ha maggiori compiti per garantire la raccolta in sicurezza, ma deve fare i conti anche con un incremento dei dipendenti in malattia e che, per questo, si scusa in anticipo con i cittadini se qualche servizio potrà subire delle modifiche, chiedendo la collaborazione di tutti.

“Non è una situazione di emergenza – precisano i vertici aziendali – ma comunque una situazione di evidente difficoltà, che stiamo fronteggiando in modo da ridurre al minimo i disagi per la cittadinanza e per garantire tutti i servizi essenziali. Al momento siamo riusciti a fronteggiare la situazione con lo spostamento della raccolta del verde in Commenda da domani, sabato, al martedì. Tuttavia, chiediamo già da ora un aiuto da parte dei cittadini, che preghiamo di avere un po’ di pazienza in considerazione del non facile momento che stiamo attraversando. Invitiamo quindi tutti di tenere comportamenti che non aggravino la situazione, per esempio evitando, dove ci sono ancora le isole ecologiche, l’abbandono di rifiuti fuori dai cassonetti: chi trovasse un cassonetto pieno, se possibile, ne cerchi uno più vuoto o aspetti un giorno a buttare la spazzatura. Aiutateci ad aiutarvi”

Al momento, fra i circa 300 dipendenti dell’azienda, è stato accertato un solo caso di contagio, quasi inevitabile non in ambito aziendale dal punto di vista statistico. Ce ne sono, però, anche altri che si trovano in isolamento fiduciario per contatti con casi di positività, nonché altri che sono invece in malattia per malanni di stagione o, comunque, per sintomi che hanno spinto i rispettivi medici di famiglia alla massima precauzione. Situazione analoga la stanno vivendo anche le cooperative cui sono affidati alcuni servizi. Essendo impossibile una sostituzione immediata e completa di tutto il personale che risulta assente, si è resa necessaria una rimodulazione dei servizi. Al momento, grazie all’importante sforzo riorganizzativo messo in campo, l’unica modifica è quella della raccolta del verde in Commenda, spostata da domani a martedì. Ma la situazione è in continua evoluzione.
Articolo di Venerdì 30 Ottobre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it