Condividi la notizia

CSA PORTO TOLLE

Csa Porto Tolle: dovrà aprire entro il 31 dicembre

Lo specifica la vicesindaco di Porto Tolle (Rovigo), Silvana Mantovani, specificando che l'emergenza sanitaria ha rallentato tutti gli accreditamenti e l'arrivo del personale

0
Succede a:
PORTO TOLLE (Rovigo) - A chiudere il consiglio comunale di Porto Tolle l’interrogazione di Progetto Civico per la Trasparenza relativo al centro servizi anziani da poco inaugurato. I consiglieri Silvia Siviero e Valerio Gibin hanno chiesto aggiornamenti sulla situazione del percorso di attivazione dell’area del centro polifunzionale destinata all’accoglienza degli anziani, e sulle relative assunzioni di personale.

La vicesindaco Silvana Mantovani ha risposto: “Il 30 marzo 2018 sono iniziati i lavori del centro polifunzionale e il 3 dicembre 2019 sono stati ultimati. Il 30 gennaio la coop sociale Cidas ha richiesto l’autorizzazione all’esercizio alla Regione, ma a febbraio l’inizio della pandemia ha bloccato l’iter, rimandando la verifica dei tecnici dell’Ulss 5 al 10 luglio. Il 12 ottobre è stata data l’autorizzazione. Ora Cidas ha provveduto alla richiesta di accreditamento, possibile solo una volta pervenuta l’autorizzazione predetta".

"Sebbene la Regione abbia dato l’autorizzazione a costruire spazi per un totale di 48 posti letto, nel piano di zona attuale sono previsti 42 posti. Il 21 ottobre abbiamo quindi inoltrato la richiesta di ampliamento per i 6 posti letto autorizzabili all’esercizio. Entro il 31 dicembre Cidas deve aprire la struttura. Per quanto concerne l’assunzione del personale, si tratta di un’operazione in capo al consorzio Pass, per cui le candidature vanno inoltrate attraverso i canali preposti dallo stesso, e di cui il comune ha informato i citt adini sia sul sito istituzionale che sulla pagina Facebook dell’ente”.
 
Articolo di Sabato 31 Ottobre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it