Condividi la notizia

4 NOVEMBRE

Viva le Forze Armate, viva la Repubblica

Alzabandiera sulle note dell’Inno d’Italia in piazza Vittorio Emanuele II a Rovigo ed omaggio ai caduti

0
Succede a:

ROVIGO - "Insieme supereremo questi giorni difficili così come insieme abbiamo costruito la Repubblica, libera e prospera". Sono le parole del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in un messaggio al ministro della Difesa, Lorenzo Guerini per celebrare il 4 novembre.

Celebrazioni in forma ridotta in piazza Vittorio Emanuele II a Rovigo, ma comunque alcuni cittadini hanno voluto presenziare con la mano sul cuore. Chi stava sorseggiando un caffè, nei bar del centro, si è alzato in piedi, pochi minuti che hanno un significato particolare in un momento in cui l’Italia sta affrontando un’emergenza senza precedenti nella Storia moderna.

Il 4 novembre, Giorno dell'Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate, celebra il valore dell'unione dei territori e dei popoli che con il Risorgimento hanno dato origine all'Italia. Si onorano le Forze Armate, protagoniste, nella prima guerra mondiale, del compimento del disegno risorgimentale, hanno sacrificato la propria vita per la Patria lungo il tormentato percorso che ha permesso l'edificazione nella Repubblica di uno Stato finalmente unito e libero. 

All’alzabandiera in piazza a Rovigo era presente il Prefetto Maddalena De Luca, il comandante provinciale della Guardia di Finanza, colonnello Dario Guarino, il comandante provinciale dei Carabinieri, colonnello Antonio Rizzi, il vicario del Questore, Domenico Nicola Chierico, il presidente della Provincia, Ivan Dall’Ara e il vice sindaco della città capoluogo, Roberto Tovo.

Poco dopo è stata deposta una corona di alloro al monumento ai caduti in Gran Guardia.

Articolo di Mercoledì 4 Novembre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it