Condividi la notizia

INQUINAMENTO 

Da venerdì stop anche a vetture Euro 4 diesel

Polveri sottili: Raggiunto il livello di allerta 1 a Rovigo, scatta il semaforo arancione, ecco tutti i divieti

0
Succede a:

ROVIGO - L’amministrazione comunale informa che, come comunicato dall'Arpav,  nel comune di Rovigo è stato raggiunto il livello di allerta 1 per il PM10, pertanto da domani 6 novembre fino alle 18.30 di lunedì 9 novembre, data del prossimo aggiornamento, resteranno in vigore i provvedimenti previsti per questo tipo di allerta.

Di seguito quanto prevede l'ordinanza sindacale in caso di livello di allerta 1 – colore arancio: dal lunedì alla domenica, inclusi i giorni festivi infrasettimanali dalle ore 8.30 alle ore 18.30 

A) autoveicoli (ex art. 54 comma 1 del D.Lgs. n.285/1992 e s.m.i. “Nuovo Codice della Strada”), alimentati a benzina e omologati ai sensi delle direttive rispondenti alle diciture Euro 0 e Euro 1 (vedi allegato facente parte integrante della presente ordinanza); 

b) autoveicoli (ex art. 54 comma 1 del D.Lgs. n.285/1992 e s.m.i. “Nuovo Codice della Strada”), alimentati a gasolio e omologati ai sensi delle direttive rispondenti alle diciture Euro 0, Euro 1, Euro 2 E Euro 3 (vedi allegato facente parte integrante della presente ordinanza); 

c) autovetture (ex art. 54 comma 1 lettera a) del D.Lgs. n.285/1992 e s.m.i. “Nuovo Codice della Strada”), alimentati a gasolio e omologati ai sensi delle direttive rispondenti alle diciture Euro 4, (vedi allegato facente parte integrante della presente ordinanza); 

d) i veicoli (ciclomotori e motoveicoli due, tre, quattro ruote) classificati ai sensi degli artt. 52 e 53 del D.Lgs. 285/1992 e s.m.i. “Nuovo Codice della Strada”, a due tempi, non omologati ai sensi della direttiva rispondente alla dicitura Euro 1 e successive (vedi allegato facente parte integrante della presente ordinanza) ed il cui certificato di circolazione o di idoneità tecnica sia stato rilasciato in data antecedente al 1° gennaio 2000;

Inoltre,  oltre al contenimento della temperatura negli ambienti, sono previste anche le seguenti disposizioni: il divieto di utilizzo di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa (legna, cippato, pellet,…), con una classe di prestazione emissiva inferiore alle “3 stelle”, in presenza di impianto di riscaldamento alternativo; divieto di combustioni all'aperto di materiale vegetale”; il divieto di falò rituali, barbecue e fuochi d'artificio, scopo intrattenimento; il divieto di spandimento di liquami zootecnici.

Articolo di Giovedì 5 Novembre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it