Condividi la notizia

AMPLIAMENTO TRIBUNALE

Il carcere minorile a Rovigo diventa realtà. Dal progetto esecutivo alla gara da 11 milioni di euro per i lavori di realizzazione

Aperta dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti la procedura dell'affidamento dell'applato di realizzazione del nuovo Istituto penale per i minorenni del Triveneto in centro storico a Rovigo

0
Succede a:
ROVIGO - Pubblicata la gara d'appalto per la realizzazione dei lavori del nuovo carcere minorile sul complesso della ex casa circondariale di via Verdi e su parte dei locali del Tribunale di Rovigo.

L'importo dell'appalto considerato massimo da parte del Ministero è di euro 11.233.028,51 euro, da aggiudicarsi all'offerta economicamente più vantaggiosa rispetto a quelle che perverranno entro le ore 12 del prossimo 18 novembre
. Le offerte rimarranno vincolanti per l'offerente per 180 giorni, periodo entro il quale il Provveditorato interregionale delle opere pubblice del Triveneto confida di aggiudicare l'appalto per la realizzazione dei lavori.


Il progetto definitivo, un lavoro di centinaia di pagine e tavole tecniche di ogni singolo aspetto dell'intervento, intende riqualificare integralmente l'area dell'ex casa circondariale, abbatte alcuni volumi, come l'ex cappella, e si raccorda all'attuale Tribunale attraverso nuovi volumi di collegamento. Da quanto si evince ad una prima lettura del complesso elaborato anche alcuni spazi dell'attuale Tribunale verranno inseriti nel progetto del nuovo carcere minorile adibendoli ad aule di studio ed a laboratori didattici per i detenuti.

"Il progetto dell’Istituto Penitenziario Minorile di Rovigo, da realizzarsi mediante il riutilizzo del vecchio Carcere Giudiziario di Rovigo realizzato tra gli anni venti e trenta all’interno del Centro Storico della città ed ormai dismesso con l’entrata in funzione della nuova Casa Circondariale - scrive il Ministero nel bando di gara - nasce dall’esigenza di eliminare l’Istituto Minorile di Treviso, che in contrasto a tutte le normative e a tutti gli standard nazionali ed europei, è l’unico Istituto Penitenziario Minorile del nostro paese ancora inserito all’interno di una struttura penitenziaria per adulti.
La decisione di riutilizzare un complesso sito del Centro Storico di Rovigo per realizzarvi un Minorile, al contrario di quello che a tutta prima si potrebbe pensare, rappresenta una scelta estremamente valida e positiva, perchè serve a rompere l’isolamento della struttura penitenziaria e a facilitare la sua apertura alla città ed alla società, facilitando così le attività di recupero e riabilitazione dei giovani reclusi".
Articolo di Martedì 10 Novembre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Per approfondire

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it