Condividi la notizia

INCENDIO ROVIGO

Ancora un atto incendiario al cassonetto di via Campo

Non si contano ormai più gli episodi di vandalismo che interessano il quartiere San Pio X di Rovigo, dato alle fiamme il cassonetto sempre nello stesso punto, Lorenzo Rizzato della Lega chiede la videosorveglianza 

0
Succede a:

ROVIGO - Per l'ennesima volta si è consumato un atto vandalico nel quartiere San Pio X: è stato dato fuoco ai cassonetti dell'immondizia di via Campo. Il consigliere comunale Lorenzo Rizzato che già in passato era intervenuto sul tema e che abita nel quartiere, afferma: "I residenti sono davvero molto preoccupati ed esasperati da questa situazione. Questo tipo di atto vandalico ormai è stato realizzato più di dieci volte, senza che nessuno sia mai intervenuto per porre fine a questa preoccupante situazione. Più di un anno fa intervenni pubblicamente chiedendo la realizzazione di un sistema di videosorveglianza e maggiore presenza delle forze dell'ordine in zona, ma non sono stato ascoltato e questi attacchi piromani sono continuati." 

Il giovane consigliere prosegue: "Spero che non bisogni attendere un fatto ancor più grave, che i residenti temono fortemente, come per esempio un incendio ad un abitazione o alle automobili dei residenti, per far sì che le Istituzioni intervengano. Voglio precisare inoltre che appena si insediò il nuovo assessore alla sicurezza urbana Bernardinello, gli inviai una interpellanza istituzionale in cui chiedevo un intervento tempestivo da parte della Giunta: non solo non è stato realizzato alcun minimo intervento preventivo ma non ho ancora avuto risposta a suddetta interpellanza. Noi residenti del quartiere siamo stufi, i controlli non sono sufficienti a garantire sicurezza e tranquillità a chi abita nella zona, non solo in Via Campo ma in tutto il quartiere, in particolar modo vicino a Parco Pampanini: uno dei polmoni verdi della città ma che, soprattutto nel periodo estivo, è ostaggio di comportamenti incivili e criminali come atti di vandalismo e spaccio di droga."

"Spero vivamente - conclude Rizzato - che questo problema venga preso sul serio da parte delle Istituzioni perché sta minando la tranquillità e la sicurezza di decine di famiglie. Spero inoltre che questi delinquenti (non si sa ancora se uno o più) vengano individuati dalle forze dell'ordine e che vengano adeguatamente puniti oltre ad essere costretti a ripagare i danni che hanno causato alla nostra comunità."

Articolo di Venerdì 13 Novembre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it