Condividi la notizia

CORONAVIRUS

Il Veneto rimane zona gialla

Il sistema sanitario Veneto regge la seconda ondata del Covid-19, rimangono zona rossa Regioni Calabria, Lombardia, Piemonte, Valle d'Aosta, zona arancione Puglia e Sicilia

0
Succede a:

ROMA - Il Ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato un'ordinanza, confermate le misure relative alle Regioni Calabria, Lombardia, Piemonte, Valle d'Aosta. Rimangono in zona rossa fino al 3 dicembre 2020, zona arancione invece per Puglia e Sicilia,  ferma restando la possibilità di nuova classificazione prevista dal decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 3 novembre 2020.  

Il Veneto rimane in zona gialla, quindi bar e ristoranti rimarranno aperti fino alle 18, tenendo conto della successiva ordinanza del presidente Luca Zaia che ne limita le consumazioni in piedi (LEGGI ARTICOLO).

Scende la pressione sulle terapie intensive del Veneto, con 10 ricoverati per Covid-19 in meno rispetto a giovedì, che portano il totale a 286. I casi positivi dall'inizio della pandemia salgono a 116.156, 3.468 in più rispetto a ieri. In isolamento vi sono 38.655 contagiati. I ricoverati nei reparti non critici sono 2.294 (+52). 66 decessi nelle ultime 24 ore, che portano il totale a 3.123.  

 


 

Articolo di Venerdì 20 Novembre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it