Condividi la notizia

SANITA' ADRIA

Il Pd Adria: "Continua lo smantellamento dell'ospedale di Adria"

Il consigliere comunale Sandro Gino Spinello e il segretario Pierpaolo Ballo attaccano frontalmente l'amministrazione comunale dopo la perdita della pediatria dell'ospedale di Adria (Rovigo)

0
Succede a:
ADRIA (Rovigo) - Con la temporanea chiusura dei ricoveri di pediatria all'ospedale di Adria, si è sollevata subito l'indignazione del Partito Democratico di Adria, che ha sempre seguito con attenzione il tema della sanità (LEGGI ARTICOLO) e che anche in questo caso chiede maggiore chiarezza a chi di competenza, per non trovarsi ancora al punto di partenza. 

Sono proprio i due esponenti del partito di centrosinistra, il segretario Pierpaolo Ballo e il consigliere comunale Sandro Gino Spinello, che spiegano ad una sola voce: "Se non ora, quando la città di Adria sarà coinvoltà veramente sulle tematica della sanità senza demagogie e strumentalizzazioni di sorta? Abbiamo sentito l'ennesimo rintocco della campana a morto per le prospettive dell'ospedale".

"Lo ha annunciato lo stesso Barbierato che anche la Pediatria cessa la propria attività ad Adria, tutto dirottato a Rovigo (LEGGI ARTICOLO). Ci chiediamo come possa continuare normalmente l'attività di ostetricia con la pediatria chiusa. Questa scelta è stata dettata formalmente dalla necessità di reperire ulteriore personale sanitario per l'emergenza Covid, ma chiunque è addentro a queste problematiche intuisce che questa sarà una scelta probabilmente irreversibile e senza ritorno".

"In questi ultimi due anni vi è stata una contiuo e progressivo smantellamento dei servizi e della attività svolte dal nostro ospedale cittadino. In questi giorni, poi, il direttore Antonio Compostella ha reso noto le modifiche dell'atto aziendale conseguenti alle ultime variazioni delle schede ospedaliere volute dalla giunta regionale del Veneto".

Proseguendo: "I contenuti di questo documento sono estremamente penalizzanti per tutta la sanità pubblica dell'intera area deltizia. L'ospedale di Adria non avrà più alcun dipartimento proprio ed autonomo tutto sarà concentrato su Rovigo. Un'ulteriore impoverimento e una drastica riduzione delle prestazioni che induce le stesse buone professionalità rimaste a ricercare altre collocazioni".

Sottolineando: "Tutto ciò va a vantaggio della casa di cura di Porto Viro. Sconcerta che tutto questo avvenga nell'assoluto silenzio dell'amministrazione comunale di Adria. Il Partito Democratico, assieme alle altre forze di opposizione, ha chiesto fin dal 23 giugno un consiglio comunale straordinario sull'ospedale. I civici hanno scelto di ignorare questa proposta".

Infine rivolgendosi al primo cittadino adriese: "Sindaco Barbierato, se non ora quando chiamare a raccolta la città per dimostrare la dignità degli adriesi che non tutto si accetta supinamente anche se il tempo perso è stata drammaticamente tanto. Aspettiamo risposte".
Articolo di Martedì 24 Novembre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it