Condividi la notizia

ECCELLENZA

Il Panettone diventa il simbolo gastronomico della ripartenza post pandemica

La famiglia Muzzi, proprietaria del famoso brand di pasticceria milanese, celebra con questa importante iniziativa il 90mo dalla fondazione di Giovanni Cova & C., vestendo il Natale 2020 con un iconico design

0
Succede a:

BADIA POLESINE (Rovigo) – C’è chi pensa positivo e guarda già oltre la pandemia Covid-19: è l’Industria dolciaria badiese (IDB) proprietaria del celebre marchio Giovanni Cova & C. che prepara una linea esclusiva di panettoni natalizi per celebrare i 500 anni dalla sua morte di Raffaello Sanzio. L’idea di commemorare il genio del rinascimento è nata dal bisogno di coniugare il talento del divin pittore, con l’ambizione di riaffermare una nuova normalità dal momento che, con il mondo sconvolto dalla pandemia, le mostre dedicate a Raffaello sono state temporaneamente chiuse.

Si tratta, dunque, di un’iniziativa di grande levatura artistica, resa possibile grazie alla collaborazione con la Pinacoteca Ambrosiana e la Pinacoteca di Brera, come spiega Andrea Muzzi AD di Giovanni Cova & C., che dice: "Da alcuni anni abbiamo intrapreso un percorso di valorizzazione del patrimonio artistico italiano, emoziona e vogliamo continuare a generare questi sentimenti, con nuove esperienze sensoriali per dire possiamo ancora riappropriarci dei piaceri della vita anche in questo momento storico difficile”.

La “Linea Raffaello” è un viaggio tra gusto e bellezza che ricorre a packaging raffinati, esclusivi che riportano la giusta attenzione al genio urbinate come il meraviglioso Cartone preparatorio de “la Scuola di Atene”, il simbolo della perfezione pittorica nel mondo, recentemente restaurato, o “Lo Sposalizio della Vergine”, capolavoro che sancisce l’ingresso del giovanissimo urbinate nell’Olimpo della grande arte. 

Il Panettone, dolce milanese ed italiano per eccellenza, si presta a coniugare l’eccellenza dell’artigianalità dolciaria con l’arte per riscoprire un intero capitolo del Rinascimento italiano. A impreziosire ogni singola confezione, è in regalo un libro con la descrizione esclusiva delle opere realizzato a cura delle due pinacoteche milanesi, proposto assieme a sei coupon di sconto del valore di 30 euro complessivi, utilizzabili per l’ingresso alle mostre da dicembre 2020 a giugno 2021; un’azione unica e destinata a fare da apripista nel rilancio del sistema culturale ed artistico nazionale post Covid.

La famiglia Muzzi, proprietaria del famoso brand di pasticceria milanese, celebra con questa importante iniziativa il 90mo dalla fondazione di Giovanni Cova & C., vestendo il Natale 2020 con un iconico design. È una forma alternativa a quelle tradizionali che nasce dalla collaborazione tra pubblico e privato e rappresenta una risposta alla crisi indotta dalla pandemia coronavirus.  “A causa del Covid non abbiamo potuto dar corso a progetti e iniziative che avrebbero coinvolto la nostra affezionata clientela, ma contiamo di recuperare non appena tutto questo scompiglio causato dalla pandemia se ne sarà finalmente andato” è l’auspicio conclusivo di un indomito Andrea Muzzi.

Ugo Mariano Brasioli

Articolo di Martedì 24 Novembre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it