Condividi la notizia

ISTRUZIONE

Una festa particolarmente gradita dai bambini

Festa dell’Albero al Nido Comunale ‘Il Primo Volo’ di Lendinara (Rovigo), con qualche considerazione politica del Sindaco

0
Succede a:

LENDINARA (Rovigo)–  Nel panorama delle iniziative di carattere educativo e didattico del settore ecologico e forestale, un ruolo importante è storicamente rivestito dalla "Festa dell'Albero" che rappresenta una delle più antiche e gloriose cerimonie forestali della tradizione nazionale. Dopo un secolo, ancor oggi la "Festa degli Alberi" mantiene inalterato il valore delle sue finalità istitutive e rappresenta  un importante strumento per educare i più giovani ad una sana coscienza ecologica, tanto più che le generazioni future si troveranno ad affrontare problemi ed emergenze ambientali sempre più globali.

In Italia la prima "Festa dell'Albero" fu celebrata nel 1898 per iniziativa dell’allora Ministro della Pubblica Istruzione Guido Baccelli che la istituzionalizzò con l'art. 104 della legge forestale del 1923.

Educare i bambini all’amore e al rispetto di madre natura è tuttora un dovere e per questo la didattica “del fare" e "dell'agire", che promuove un coinvolgimento sensoriale, emotivo, ludico e fantastico, diventa un "apprendere facendo" di straordinario valore.

Quest’anno, con l’appoggio dell’amministrazione comunale e la sensibilità dell’Assessore alla Pubblica Istruzione Francesca Zeggio, si è giunti ormai alla terza edizione di questo appuntamento che è stato particolarmente vissuto al Nido Comunale ‘Il Primo Volo’ di Lendinara.

Protagonisti sono stati in primis i bambini, impegnati dapprima nella lettura dell’albo illustrato “l’Albero Magico” e poi nella piantumazione da parte dei più grandicelli in uscita a giugno per la scuola dell’infanzia. “È anche un modo a chi ci lascia di restare con noi” ha commentato la dirigente scolastica Laura Riviello.

All’appuntamento ha partecipato anche il primo cittadino, Luigi Viaro che, accompagnato dal consigliere di minoranza Denis Sambinello, si è lasciato andare a qualche commento politico per fugare le dicerie che indicherebbero possibili screzi nella maggioranza, nella quale invece (secondo il Sindaco) “…c’è un buon clima di collaborazione” checché se ne dica. Nessun nuovo equilibrio, dunque, ci sarebbe all’orizzonte.

La festa è stata preceduta dalla distribuzione nelle scuole comunali delle borracce fornite da Acque Venete per la promuovere l’assunzione di comportamenti virtuosi contro l’abuso dell’utilizzo della plastica.  Per questo motivo il Sindaco ha puntualizzato come “La presenza del consigliere Sambinello sta a significare la collaborazione di tutte le forze politiche rappresentate in consiglio comunale, unite per la tutela dell’ambiente e dimostra che unendo le forze possiamo sollecitare l’attenzione generale all’ambiente”. Vale la pena ricordare che, in effetti, la mozione “Lendinara Plastic Free”, che impegna l’Amministrazione comunale a eliminare l’uso di bottiglie in plastica, fu inizialmente presentata dal gruppo Alternativa civica  e poi votata anche dalla maggioranza.

Il Sindaco ha infine ringraziato ed elogiato la dirigente scolastica per la piena condivisione di queste iniziative in quello che il primo cittadino ha definito “… un cocktail di passione civica sempre utile alla comunità”.

Ugo Mariano Brasioli

Articolo di Mercoledì 25 Novembre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it