Condividi la notizia

LIBRO PANDEMIA

L’Accademia Olimpica prepara un libro-memoria sulla pandemia: l’annuncio alla “Notte della Ricerca 2020”

Il sodalizio culturale attivo dal 1555, attualmente guidato dal presidente Gaetano Thiene, intende lasciare una testimonianza di questi mesi così complessi: uno sguardo ad ampio raggio, non solo medico-sanitario

0
Succede a:
VICENZA - L’Accademia Olimpica di Vicenza ha scelto la “Notte della Ricerca” di venerdì 27 novembre per annunciare il progetto editoriale al quale sta lavorando in questi mesi: un libro-memoria che, grazie al contributo di una trentina di esperti, lasci una testimonianza significativa della pandemia, approfondendone l’analisi da un punto di vista non solo scientifico-sanitario ma multidisciplinare, spaziando anche dall’economia all’informazione, dalla sociologia alla psicologia, dalla storia alla
filosofia e alla teologia, dalle arti figurative allo spettacolo, attraversando la sfera collettiva e individuale e con un focus speciale dedicato a Vicenza e al suo territorio.

Presieduta da Gaetano Thiene, l’Accademia Olimpica ha ottenuto la disponibilità immediata degli studiosi interpellati per la ricerca, che si sta sviluppando come un
work in progress in costante osservazione dell’andamento della pandemia, con l’obiettivo di essere pubblicata entro la prima metà del 2021.

Di alto livello la squadra messa in campo.

Come autori sono impegnati, oltre allo stesso Gaetano Thiene, i virologi Andrea Crisanti e Massimo Galli, l’immunologa Antonella Viola, la patologa Cristina Basso, il biologo molecolare Mario Plebani, il nefrologo Claudio Ronco, lo pneumologo Andrea Vianello, l’epidemiologo Dario Gregori, i giornalisti Luca Ancet, Piero Erle e Nicoletta Martelletto, gli economisti Giancarlo Corò, Andrea Lionzo, Roberto Ricciuti e Gilberto Muraro, gli storici dell’economia Edoardo Demo e Giovanni Luigi Fontana, le filologhe classiche Maria Grazia Ciani e Daniela Marrone, la storica Nelli Vanzan, gli storici della medicina Maurizio Rippa Bonati, Fabio Zampieri e Alberto Zanatta, la storica dell’arte Maria Elisa Avagnina, i sociologi Giuseppe Dal Ferro e Renato Stella, la psicologa Chiara Volpato, l’esperto del sistema scolastico Gianni Zen, il segretario di Stato di Sua Santità Pietro Parolin, il filosofo Paolo Vidali, il filosofo della scienza Telmo Pievani e il biologo evoluzionista Andrea Pilastro.

Gli autori, su invito dell’Accademia, hanno predisposto singoli contributi video che saranno diffusi durante la “Notte della Ricerca” con il titolo comune “La pandemia
Covid: non solo un problema scientifico-sanitario”, pubblicati nella pagina Facebook, nel canale YouTube e nel sito dell’Accademia.

“Con i suoi quasi cinque secoli di vita e la sua interdisciplinarietà – commenta il presidente Thiene, medico cardiopatologo, professore emerito dell’Università di Padova e di recente tra i primi firmatari dell’appello lanciato da eminenti scienziati di tutto il mondo per la distribuzione universale del vaccino anti-Covid – credo che la nostra Istituzione sia un punto di osservazione ideale per analizzare l’attualità e lasciarne testimonianza. Per questo motivo abbiamo fortemente voluto il progetto editoriale al quale stiamo lavorando e che sarà reso possibile grazie ai tanti studiosi coinvolti, che ringrazio per la loro disponibilità e per aver compreso fin da subito la portata e il significato scientifico, culturale e sociale di questo progetto”.

La “Notte della Ricerca” vicentina, giunta alla seconda edizione, è organizzata dall’Accademia Olimpica insieme alla Biblioteca civica Bertoliana e alla Fondazione Studi universitari di Vicenza, sotto l’egida del Comune. Tutte le informazioni e il palinsesto condiviso dell’evento sono disponibili nei siti degli organizzatori e su www.comune.vicenza.it.
 
Articolo di Mercoledì 25 Novembre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Spettacoli e Cultura

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it