Condividi la notizia

LUTTO NEL MONDO DEL CALCIO

Paolo Dal Fiume ricorda il grande Diego Maradona [VIDEO]

E' morto il più grande di tutti i tempi, il genio del pallone, l'autore di quello che è considerato il gol del secolo, a soli 60 anni se lo è portato via un arresto cardiaco; suoi i due scudetti storici con il Napoli

0
Succede a:
ROVIGO - Se n'è andato Diego Armando Maradona nel pomeriggio del 25 novembre; come un fulmine a cielo aperto ci ha lasciato portato via da un arresto cardiaco all'età di 60 anni. Tutto il mondo lo piange e allo stesso tempo lo ricorda come il più grande calciatore di tutti i tempi. Suoi gli scudetti con il Napoli nel 1987 e 1990, oltre alla Coppa Uefa nel 1989. 

Con la sua Argentina vinse il mondiale del 1986 in Messico e fu proprio lì, ai quarti di finale, contro l'Inghilterra che realizzò il gol del secolo, saltando per colpire di testa, ma deviando la palla con mano in gol. I biancocelesti trionfarono 2 - 1 e passarono il turno. A Italia '90 riuscì ad arrivare nuovamente in finale, ma perse contro la Germania. 

Come allenatore prese in mano la sua nazionale nel 2010, ma senza particolare successo. 

Paolo Dal Fiume e Diego Armando Maradona


A ricordarlo è il suo compagno di squadra rodigino, originario da Giacciano con Barucchella, Paolo Dal Fiume, che ha avuto la fortuna di giocare con il più grande di tutti i tempi nella stagione '85 - '86, quella che preparò il Napoli ai successi delle stagioni successive: "Diego era un ragazzo splendido, oltre che il calciatore più forte mai visto; con lui tutto quello che sembrava impossibile diventava possibile".

"In spogliatoio era una persona buona e generosa e non si sentiva superiore a nessuno, ma trattava tutti alla stessa maniera". "Sicuramente il giocatore più grande di tutti i tempi". Concludendo: "Dispiace che se ne sia andato così". 

Insomma, se ne va il più forte, il calciatore che ha inventato giocate mai viste e che ha incantato intere generazioni di calciatori e appassionati del mondo del calcio; mancherà, ma il suo ricordo rimarrà in eterno.
Articolo di Mercoledì 25 Novembre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it