Condividi la notizia

ECCELLENZE

La Fondazione Cariparo vince il suo terzo oscar di bilancio

Ancora un riconoscimento per la Fondazione Cariparo di Padova e Rovigo. L’Oscar di Bilancio, giunto quest’anno alla sua 56ma edizione è promosso dalla Federazione Italiana Relazioni Pubbliche, Borsa italiana e Università degli Studi Bocconi.

0
Succede a:

ROVIGO - “Il bilancio sociale 2019 di Fondazione Cariparo risulta esaustivo e “solido” nell’informativa, trasparente e puntuale nella narrazione della vita della Fondazione e nel raggiungimento degli obiettivi. La rendicontazione sia qualitativa che quantitativa rappresenta in modo chiaro la complessità e la dimensione che caratterizza l’azione della Fondazione. Si apprezza la mappatura dei propri stakeholder e il loro coinvolgimento nell’ascolto, nel dialogo e nella definizione delle strategie. Efficace l’esito della metodologia adottata: Core & More che facilita la leggibilità e abilita gli approfondimenti; di rilievo il riferimento all’agenda 2030”. Con questa motivazione la Fondazione si aggiudica il suo terzo Oscar di Bilancio nella categoria “Fondazioni erogatrici”.

Un traguardo che la contraddistingue nel panorama nazionale e che il Presidente  Gilberto Muraro, commenta così: “Rendere conto del nostro operato agli stakeholder e render-si conto all’interno della nostra organizzazione di come evolvere e migliorare quello che facciamo: sono questi i due driver che ci guidano nella costruzione dei Bilanci. Un percorso non obbligatorio ma saggiamente voluto e in anticipo sui tempi, avviato dal mio predecessore Antonio Finotti, che ha portato la Fondazione, con il riconoscimento assegnato oggi, a guadagnarsi ben 3 Oscar di Bilancio nel corso degli ultimi 15 anni. Un premio che ci gratifica e che ci conferma quanto sia importante e distintiva la trasparenza.”

L’Oscar di Bilancio, giunto quest’anno alla sua 56ma edizione è promosso dalla Federazione Italiana Relazioni Pubbliche, Borsa italiana e Università degli Studi Bocconi. E’ dedicato alle organizzazioni che dimostrano di voler rendere sempre più trasparente il proprio operato e di investire nella cura del rapporto con gli stakeholder. Nel 2020 sono state 287 le candidature ricevute e 7 le categorie a cui concorrere: Grandi imprese Ftse Mib (escluse le imprese finanziarie); Medie e piccole imprese quotate (escluse le imprese finanziarie); Imprese finanziarie quotate; Imprese ed enti finanziari non quotati; Fondazioni erogatrici; Imprese sociali e associazioni non profit; Enti locali (amministrazioni comunali).

Articolo di Mercoledì 25 Novembre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it