Condividi la notizia

CACCIA E PESCA

Quasi 1 milione e 700 mila euro per la prevenzione e l’indennizzo dei danni all’agricoltura

La Regione Veneto ha stanziato, anche quest’anno, finanziamenti per la prevenzione e il ristoro dei danni procurati dalla fauna selvatica 

0
Succede a:

VENEZIA - La Regione Veneto ha stanziato, anche quest’anno, finanziamenti a favore dei settori dell’agricoltura, dell’allevamento e dell’acquacoltura per la prevenzione e il ristoro dei danni provocati dalla fauna selvatica e dall’attività venatoria. 

La Giunta regionale ha approvato due delibere con cui sono stati destinati 98mila euro per la prevenzione e l’indennizzo dei danni all’agricoltura causati dalla fauna selvatica nelle aree protette regionali (Delibera n. 1637) e 1 milione e 270mila euro per la prevenzione e l’indennizzo dei danni all’agricoltura e all’acquacoltura nel restante territorio regionale, destinato alla gestione programmata della caccia (Delibera n.1638). Importi che si aggiungono ai 250mila euro già stanziati a marzo per l’indennizzo e la prevenzione dei danni causati dall’attività predatoria dei grandi carnivori (lupo e orso), ora incrementati di ulteriori 50mila euro per consentire i ristori di tutte le richieste pervenute nel corso dell’anno.

“Con questi provvedimenti – ha dichiarato l’Assessore regionale alla Caccia e alla Pesca, Cristiano Corazzari - la Regione Veneto continua a scommettere sulla prevenzione e a garantire al territorio l’indennizzo dei danni da animali selvatici (come ad esempio i cinghiali) e dall'attività venatoria. Un segnale importante, che viene rinnovato anche ai tempi del Covid-19 dove l’attività, anche dell’amministrazione regionale, non si ferma e non si è mai fermata. Un lavoro costante che dimostra come, alla Regione Veneto, stia a cuore il territorio veneto con tutte le sue peculiarità, non tralasciando un’attenzione sempre viva anche alle sue tradizioni”.

Nel dettaglio, le Delibere: Con la Delibera n.1637, la Regione ha autorizzato 98mila euro, sul Bilancio 2020, per la prevenzione e il ristoro dei danni causati alle produzioni agricole dalla fauna selvatica nei territori delle aree protette regionali ripartiti tra il Parco regionale dei Colli Euganei e il Parco naturale regionale della Lessinia, e circa 51mila euro per la prevenzione e l’indennizzo di danni causati da grandi carnivori sull’intero territorio regionale (lupi e orsi). Sia per i grandi carnivori che per la prevenzione e i danni all’interno delle aree protette, verranno in questo modo erogati contributi pari al 100% del danno subito e dell’intervento di prevenzione messo in atto. Contributi che, per quanto riguarda i grandi carnivori, sono erogati direttamente dalla Regione, mentre per quanto riguarda prevenzione e danni all’agricoltura all’interno delle aree protette, saranno gli Enti Parco ad erogare i contributi ai beneficiari finali, a valere sullo stanziamento regionale. 

Con la Delibera n.1638, la Regione Veneto ha anche autorizzato 1 milione e 270mila euro, sul Bilancio 2020, per la prevenzione e il ristoro dei danni causati alle produzioni agricole, e all’acquacoltura dalla fauna selvatica nell’intero territorio regionale a gestione programmata della caccia. Nello specifico, il provvedimento prevede 1 milione 170mila per l’agricoltura e 100mila euro per l’acquacoltura. Mentre per gli interventi di prevenzione è previsto un finanziamento pari al 100%, per i danni, invece, sono stabilite a seconda dei casi delle aliquote di contributo. Ad erogare il finanziamento agli aventi diritto, per conto della Regione, è Avepa (Agenzia Veneta per i Pagamenti).

 

 

Articolo di Venerdì 27 Novembre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it