Condividi la notizia

IL RICORDO

Il maresciallo è stato sempre un punto di riferimento

Militare dell’Arma, giornalista, dirigente Acli e dell’Associazione nazionale carabinieri, venerdì 27 novembre Bergantino (Rovigo) ha salutato per l’ultima volta Giuliano Belli, aveva 84 anni

0
Succede a:

BERGANTINO (Rovigo) - Si sono svolti venerdì pomeriggio 27 novembre scorso i funerali dell'ex maresciallo dei carabinieri Giuliano Belli, morto a 84 anni. L'intera comunità del paese natale di Stefano Gobatti si è stretta intorno alla moglie Marisa e ai figli.

Dopo una lunga carriera nell'Arma sino al 1982, nel 1983 Giuliano Belli cominciò a lavorare nelle Acli altopolesane dedicandosi agli altri onde garantire i diritti individuali, primi gli emarginati a vario titolo, raggiungendoli spesso a domicilio, data l'impossibilità di spostarsi. Poi ha collaborato con la Fap, la Federazione degli anziani e dei pensionati, ciò per lunghi anni, ispirandosi agli stessi ideali solidaristici, i valori dell'altruismo e dell'impegno civico, avendo costantemente offerto il suo proverbiale sereno sorriso a tutti coloro che ebbero la fortuna di conoscerlo.

Il sacerdote bergantinese Jacek Wieczorec ne tratteggia ora brevemente la caratura cristiana. ”Io ti ricordo come il promotore sociale dei bisogni del paese, l'insostituibile cronista delle storie dei bergantinesi del Gazzettino, presente nella vita di piazza, ma soprattutto il papà e il marito che sapeva proteggere i suoi familiari con il proprio amore. Grazie della tua silenziosa ed esemplare testimonianza di fedele”.

Francesco Lazzarini presidente della sezione di Castelmassa e Ficarolo dell'Anc, o Associazione nazionale carabinieri, fu collega nell'Arma e poi ha lavorato con Giuliano Belli nell'associazionismo Anc. Ce ne fa un breve quadro in divisa. ”Nato a S. Gimignano (Siena), si arruolò presto e la maturità la passò prima in stazione a Bergantino, poi in compagnia a Castelmassa. Proprio in viale Fattori comandò il nucleo comando ed io fui un suo sottoposto, tempi bellissimi. Congedatosi lavorò prima all'Anc di Bergantino, poi alla sezione di Castelmassa come presidente e segretario. Giuliano Belli era segretario nel 2015 quando divenni presidente sezionale massese, è stato sempre un punto di riferimento”.

 

 

 

 

Articolo di Sabato 28 Novembre 2020

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it